Le nostre interviste

Contributo di bonifica. Le nostre domande al presidente del Consorzio. Video intervista

Ecco cosa ci ha risposto e gli impegni che ha preso. Il video integrale

Attualità
visibility153 - giovedì 19 novembre 2020
di Nicola Di Renzone
Più informazioni su
Consorzi bonifica
Consorzi bonifica © N.c.

Nei giorni scorsi, rispondendo alle sollecitazioni giunte dai nostri lettori, Saverio Zeni di OK!Mugello ha intervistato il presidente del Consorzio di Bonifica Medio Valdarno, Marco Bottino, in merito al contributo di bonifica che sta arrivando in questi giorni nelle case dei cittadini mugellani.

Tanti i temi trattati, tra i quali la 'ragion d'essere' dei Consorzi di Bonifica e il discorso se il contributo di bonifica non potesse essere ricompreso in realtà nella fiscalità generale.

Il presidente ha sostenuto e spiegato l'utilità di disporre di un consorzio che si occupi direttamente della manutenzione dei fiumi che, ha sostenuto, in precedenza non sempre veniva fatta in maniera adeguata.

Poi la struttura del Consorzio, che negli anni è stato accusato dai cittadini di essere una struttura 'aggiuntiva' agli apparati statali e territoriali (anche in termini di costi di gestione). Il Consorzio, ha spiegato il presidente, conta 150 dipendenti, due terzi dei quali tecnici e operai e 1 terzo catastali e amministrativi. Il che permette di gestire in proprio l'emissione dei bollettini e di avere grazie ai tecnici, progetti pronti per intercettare i bandi di finanziamento regionale. Per un bilancio che ha visto 23 milioni di euro provenienti dal tributo e 13 da finanziamenti per la realizzazione di progetti specifici.

Dopo aver illustrato la tipologia dei lavori e degli interventi, OK!Mugello ha chiesto due impegni al presidente, quello di far conoscere di più e meglio l'attività del consorzio e la possibilità di partecipare alle votazioni per i suoi organi dirigenti (è infatti un organo elettivo, ma alla ultime votazioni hanno partecipato solo 2200 persone su 550mila aventi diritto).

Poi un impegno all'abbattimento della commissione sul pagamento dei bollettini, che anche il presidente ha riconosciuto essere alta. Ma potete ascoltare l'intervista integrale in allegato a questo articolo.

Lascia il tuo commento
commenti