Il confine comunale divide la frazione

'Spesa' e Dpcm. Il caso di Contea, divisa tra due Comuni

I sindaci di Dicomano e Rufina hanno scritto una lettera alle forze dell'ordine

Attualità
visibility571 - martedì 17 novembre 2020
di Redazione
Più informazioni su
La frazione di Contea ed il suo ponte
La frazione di Contea ed il suo ponte © N.c

Il sindaco di Dicomano, Stefano Passiatore, e il sindaco di Rufina, Vito Maida, hanno inviato una lettera alle Forze dell'Ordine per contribuire all'interpretazione delle norme per i cittadini che abitano nella frazione di Contea. "Nella nota - spiega Passiatore - si cerca di chiarire che, secondo la nostra interpretazione, chi abita a Contea è libero di fare la spesa in qualsiasi esercizio commerciale della frazione indipendentemente dal Comune di appartenenza".

I due sindaci, nella lettera alle Forze dell'Ordine (Carabinieri, Polizia Municipale e Guardia di Finanza) richiamano la Faq del Ministero in merito al tema della possibilità di fare la spesa in un comune diverso da quello di residenza. Risposta nella quale i tecnici del Ministero ammettono tale possibilità per ragioni di disponibilità delle merci e di convenienza economica. Tanto più che, scrivono i sindaci, tale disposizione assume ancora più valore se la ragione è compiere un minore tragitto.

Lascia il tuo commento
commenti