Farmaci anti-Covid. La Toscana in prima fila, centro tra i primi 10 nel mondo

L'annuncio del presidente uscente della Regione Enrico Rossi sulla realtà della fondazione Toscana Life Sciences. Oggi la visita del Ministro Speranza

Attualità
visibility623 - lunedì 07 settembre 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Ricerca
Ricerca © Unspalsh

Il centro regionale di ricerca sarebbe tra i primi dieci centri nel mondo. Spiega Enrico Rossi: La Toscana sarà la regione del farmaco per curare la malattia Covid 19. Sarà infatti un laboratorio di ricerca dentro la Fondazione Toscana Life Sciences, a Siena, a sviluppare il farmaco e sarà poi l’industria farmaceutiche Menarini, anch’essa toscana, a produrre i primi lotti.

Per questa iniziativa il centro regionale di ricerca si colloca nel mondo tra i primi dieci centri impegnati nella definizione di cure per Covid 19. Toscana Life Sciences è stata creata dalla Regione Toscana e dalle Università Toscane a Siena, dove esiste una grande tradizione di ricerca farmaceutica.

La Regione in questi anni è stata il maggior contributore pubblico a fondo perduto, con 35 milioni assegnati alla Fondazione. Ora, a Toscana Life Sciences lavorano 400 ricercatori che sono riferimento per le industrie farmaceutiche del mondo per il trasferimento tecnologico dei risultati delle ricerche. Il ministro Speranza visiterà, oggi, con me, il centro e annuncerà lo stanziamento di 50 milioni da parte del governo per lo sviluppo della cura.
Vi terrò informati.

Lascia il tuo commento
commenti