Domani premiati a Vaglia i piccoli eroi della piscina di Bivigliano

Attualità
visibility498 - mercoledì 02 settembre 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
I piccoli eroi di Bivigliano
I piccoli eroi di Bivigliano © foto Germogli

Domani (Giovedì 3 Settembre) alle 18 in Sala Nilde Iotti in Comune a Vaglia si terrà una Cerimonia di Riconoscimento per meriti sportivi e civici. Lo annuncia l'assessore allo Sport Riccardo Impallomeni:

I fatti: il 9 Agosto, al Campeggio Poggio Uccellini a Bivigliano, un bambino che era seduto sul bordo della piscina è finito sul fondo esanime, alcuni bambini che erano lì con lui si sono gettati prontamente e lo hanno portato in superficie, lì due adulti lo hanno rianimato con efficacia, tutto è finito bene.

Abbiamo deciso di invitare bambini, adulti e familiari (in tempi di COVID dobbiamo stare distanti e con mascherina in luoghi al chiuso e poco numerosi) per un riconoscimento ufficiale cui abbiamo invitato anche il Presidente del Consiglio Regionale Eugenio Giani ed il Sindaco Metropolitano Dario Nardella, seguirà un piccolo rinfresco nei giardini comunali di Piazza Corsini.

Credo, da uomo di sport ancor prima che da Assessore allo Sport, che non sia stato un comportamento banale che possa passare inosservato, ma al contrario vada riconosciuto ed enfatizzato come BUON ESEMPIO di altruismo, attenzione, solidarietà ed anche come importanza delle capacità tecniche di rianimazione.

Esistono alcuni sport, definiti estremi, che ti formano particolarmente al senso di sicurezza, al concetto di Coppia nel senso di: la mia vita è nelle tue mani, ho piena fiducia in te, nel tuo cuore, nelle tue capacità, nella tua attenzione, tipicamente l'alpinismo, l'apnea e la subacquea.

In ALPINISMO la cordata ed il Compagno di cordata sono il rimando al cordone ombelicale materno. Penso al momento in cui ti assicuri all'imbracatura con il nodo delle guide, il controllo scrupoloso del Compagno che ti osserva e che tu osservi mentre lo esegue, la realizzazione di una sosta cui assicurarsi ed assicurarlo, sia che tu sia primo o secondo di cordata, io sono nelle tue mani, tu sei nelle mie mani, la tua vita dipende da me dopo che dalle tue capacità.

In APNEA addirittura io mi tuffo e Tu, mio Compagno, stai in superficie e osservi che io non vada in sincope, se succede ti tuffi e mi porti in superficie. E' un alternarsi nel compito di assicurare il compagno.

In Subacquea si comincia dal creare le Coppie di immersione, dalla vestizione, dal controllo reciproco prima di scendere sott'acqua, durante l'immersione si deve rimanere a portata di secondo stadio nel caso dovesse terminare l'aria, accadere un imprevisto.

Bene, questi bambini hanno avuto dentro di sé tutto questo, a dieci anni è un bel bagaglio culturale, un meraviglioso sentimento di AMICIZIA, un senso di RESPONSABILITA' non comune oggigiorno.

Gli Adulti presenti che hanno praticato la rianimazione sono un concreto esempio di quanto desidero da sempre: vorrei che ogni anno, alla Scuola dell'Obbligo a partire dalle Elementari, fosse reso OBBLIGATORIO un corso di BLS Basic Life Support, pronto soccorso, per inculcare una cultura di sicurezza nella vita di tutti i giorni, anche a sedere a un bar può accadere che ti si accasci accanto qualcuno che va in arresto cardiaco, che fai ?!

Bene, vogliamo riconoscere e premiare tutto questo.

Ass. Sport Riccardo Impallomeni

Lascia il tuo commento
commenti