Scoperta a Scarperia la targa che ricorda Nanni Galli

Attualità
visibility565 - lunedì 20 luglio 2020
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
L'inaugurazione
L'inaugurazione © Aldo Giovannini

Come abbiamo precedentemente annunciato sulle pagine di OK!Mugello, ieri (domenica 19 luglio 2020), si è svolto un evento davvero significativo per lo scoprimento di una targa che ricorda un grande pilota: “Nanni Galli” che vinse il circuito del Mugello nel 1968 e che stabilì il primato della gara nel 1970. Alla cerimonia erano presenti i familiari di Nanni Galli con in testa la gentile signora Lori ed il nipote Rolando, presenti anche tutti i consiglieri e tanti soci del Club. Presente anche, in rappresentanza del Sindaco di Scarperia e S Piero, l'assessore Marco Recati che ha portato i saluti dell'amministrazione Comunale e che con le sue parole ha sottolineato l'importanza di questo tipo d'iniziative che contribuiscono a valorizzare il passato il presente e speriamo anche il futuro di questo Mugello anche come terra di motori.

Inoltre erano presenti Paolo Poli, Amministratore Delegato e Direttore di Mugello Circuit, il Prof. Gino Taddei Presidente della Commissione Sportiva di Aci Firenze, Mario Mordini in rappresentanza della Direzione di Aci Firenze, presente anche il Faentino Andrea Gallignani della Scuderia Everest, amico e simpatizzante del Club Organizzatore.

Erano presenti molti piloti del passato, tra questi lo stesso Roberto Benelli, Carlo Belli, Rinaldo Drovandi, Giorgio Francia, Renzo Marinai e Raffaele Tampolli.

Presente anche l'ex pilota Fulvio Maria Ballabio, che nel 1983 portò in pista, in primis al Mugello, la Spirit Honda di F1 con sponsor la Walt Disney con il marchio di Topolino.

Va anche ricordato che nel 2018 Ballabio ed il Nanni, sotto l'effige della Società Montecarlo Engineering, insieme ad Alfa Romeo ed alla Tecno marchio storico degli anni '70, di proprietà dei fratelli Pederzani, furono Promotori e costruttori di una Supercar con motore Alfa Romeo 8 cilindri, alimentata a GPL, auto che mosse i primi passi in pista proprio con Nanni Galli al Mugello.

Tra i Club locali, sempre dell'ambito delle auto storiche, erano presenti rappresentanti degli Svarvolati Mugellani e del Paese delle Corse.

Per quanto riguarda l'allestimento dell'area del piazzale del viale Matteotti, un grazie va alla Pro Loco con in testa la Presidentissima Francesca Poli, per aver fornito l'impianto di amplificazione, un grazie ad Aldo Lisi che tramite il Vivaio Le Mozzete ha fornito le piante che insieme a quelle fornite dalla Signora Anna Bardazzi hanno reso più gradevole il luogo della cerimonia.

Ricordiamo inoltre che la targa è stata realizzata dall'Offina Mariotti di Borgo S Lorenzo e verniciata dalla Ditta Tizzanelli sempre di Borgo S Lorenzo.

Molte erano le auto storiche parcheggiate nel parcheggio opportunamente riservato agli intervenuti, davanti alla Targa faceva bella mostra un'Alfa Romeo 1600 Gta con sopra l'indimenticabile casco giallo del Nanni.

Terminata la cerimonia è sto organizzato un ritrovo conviviale presso il Ristorante Poletti al Passo della Futa, dove alcuni anni fa, alla presenza del Nanni, fu posizionata una Targa ( scrivemmo di questo evento una recensione sul settimanale il “galletto) a ricordare il suo record sul giro stabilito nell'ultima edizione del Circuito nel 1970, stabilendo un tempo eccezionale, infatti sugli oltre 66 km del percorso fu stabilito il tempo di 29' 36" 8, ad una media superiore ai 134 Km/ora. Una bella manifestazione, ma sabato prossimo sarà in programma un’altra, di grande valore umano, sociale e sportivo, che poi pubblicheremo su queste colonne. (Aldo Giovannini – Pierluigi Guasti)

Nella foto: In primo piano si vede il casco del "Nanni", sullo sfondo si nota la targa mentre sta parlando il Presidente di Mugello Circuit Roberto Benelli, amico intimo della famiglia Galli ed in particolare del "Nanni"; sulla dx di Benelli ecco Stefano Cecco i Presidente del Club Ruote Classiche di Prato, organizzatori e Promotori dell'iniziativa, mentre sulla sx di Benelli c'è Tiziano Cherubini Consigliere ed anima del Club.

Lascia il tuo commento
commenti