Forteto. Le reazioni all'audizione della Pm Galeotti, che chiama in causa Pietracito

Pietracito replica però di aver 'ricordato benissimo ciò che succedeva' e di non aver 'mai omesso niente'

Attualità
visibility701 - giovedì 25 giugno 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
L'audizione della Pm Galeotti
L'audizione della Pm Galeotti © N.c.

Nei giorni scorsi si è tenuta l'audizione del Pubblico Ministero Ornella Galeotti davanti alla Commissione di Inchiesta parlamentare sul Forteto (che potete ascoltare nel video in allegato a questo articolo). Di lei si è molto parlato nei giorni scorsi a causa delle sue toccanti dichiarazioni (leggevo gli atti e piangevo, ha raccontato) e dei riferimenti alla Toscana e all'omertà che l'ha caratterizzata in un sistema generalizzato in quegli anni.

Il suo intervento ha però anche fatto molto parlare alcune delle vittime, a motivo del fatto che, raccontando la storia di Sergio Pietracito, ha ricordato e sottolineato il fatto che neanche lui, una volta uscito, avrebbe denunciato e parlato di quanto gli era accaduto al Forteto.

Molte delle vittime hanno reagito a questo sottolineando come fosse obiettivamente difficile, per chi usciva dal Forteto ricordare e denunciare, tanto più in una situazione di fuga come quella di Pietracito. Lo stesso Pietracito, sentito dalla nostra redazione, ribadisce di aver 'ricordato benissimo ciò che succedeva' e di non aver 'omesso niente'.

La testimonianza di Galeotti, insomma, ha riaperto ferite ancora sanguinanti, con molte delle vittime che hanno ricordato, ad esempio, le minacce subite proprio per non parlare. E la difficoltà di raccontare all'esterno quanto vissuto. Il tutto mentre il resto del Mugello non vedeva.


Lascia il tuo commento
commenti