Piazza Giotto. Lega Mugello e Giovani: 'Schiaffo alla tradizione, cittadini come pedine'

Attualità
visibility2203 - venerdì 08 maggio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Il progetto in Piazza Giotto
Il progetto in Piazza Giotto © Comune di Vicchio

La nota di Lega Vicchio & Lega Giovani su Vicchio: Purtroppo tutti hanno notato come è stata ridotta Piazza Giotto (quello dell’ “O” di Giotto, non dei □□□) e molti si domandano realmente a cosa servano gli scacchi bianchi. Alcuni cittadini sui social inveivano contro la chiesa, a detta loro colpevole di voler dir messa ma poi la protesta si è spenta quando è stato annunciato che si trattava di un progetto dell'attuale giunta.

Un progetto volto al mantenimento delle distanze per i cittadini che andranno in piazza. Un’osservazione di un vecchio suona come pietra tombale: “Oh nini, gl’hanno detto parenti fino ai VI grado; qui in paese se un’è di mamma l’è di babbo che siamo parenti”

Uno schiaffo alla tradizione, all’arte e alla cultura locale. La storica Piazza Giotto era più bella coi suoi sampietrini e la sua sobrietà senza vernice o smalto bianco.

Ci dispiace constatare pure che qualcuno considera i cittadini delle “PEDINE”, indisciplinati o talmente stupidi da dover indicare loro come, dove, quando, quanto devono stare. A piazza colma poi cosa si dovrebbe fare? Aspettare che gli scacchi laterali vengano “mangiati” e si liberino per permettere ai centrali di uscire? La sicurezza, questa sconosciuta.

Alcuni commercianti (quei pochi aperti!!) hanno già manifestato il loro dissenso per timore che la piazza possa restare chiusa. Un commento su FB: “Non bastava il virus ora anche il sindaco ci aiuta a restare chiusi”

L’amministrazione è sotto il riflettore della Corte dei Conti e perciò quello che indigna è come in tempo di crisi si spendano soldi dei cittadini invece di destinarli ai tanti bisognosi, i nuovi poveri, che ancora non hanno ricevuto né la cassa integrazione né i buoni spesa. Ci aspettiamo scelte di buon senso in questo momento di crisi e non iniziative del genere.

Oppure lo scopo della Giunta è forse un altro: d’altra parte il vero politico va istruito con gli scacchi e con il poker; i primi per la strategia, il secondo per i bluff.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Massimo Fabbri ha scritto il 10 maggio 2020 alle 13:11 :

    A parte la scacchiera....se qualcosa si deve fare..e poi poter smontare ...i tentativi curiosi si possono anche accettare..il problema è che piazza Giotto...come disse Marco Pozzoli uno dei piu grandi paesaggisti del nostro tempo..dopo aver mangiato fritto e bevuto ,non poco,da Lido..passando sotto Giotto..ma che hanno fatto ....sembra una mulattiera del Trentino.....noi siamo fatti di cotto e pietra.......fu l'ignoranza e l' incompetenza di allora a rovinare la piazza ........pazienza se oggi ci manca questa piazza e di più " Lido" .... per molti è uguale ,come dice il mitico Giubba..........un abbraccio Massimo Fabbri Rispondi a Massimo Fabbri