La Faentina e i treni promessi in TV. I pendolari: Vigileremo e vedremo se arriveranno davvero

Attualità
visibility253 - giovedì 16 gennaio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Pendolari
Pendolari © Fotocronache Germogli

La nota del Comitato dei Pendolari dopo le dichiarazioni di stamani in Tv (clicca qui per l'articolo di OK!Mugello): Primi treni nuovi entro dicembre 2021 e il rinnovo dell’intero parco entro i 18 mesi successivi. Le promesse di Trenitalia e l’impegno del Comitato. Vigileremo perché questa promessa non faccia la fine delle altre.

Il direttore regionale di Trenitalia Gianluca Scarpellini questa mattina durante un collegamento televisivo per il programma della TGR Toscana “Buongiorno Regione” ha anticipato che i primi treni nuovi, i modelli ibridi in grado di viaggiare sia con motori diesel che elettrici, arriveranno sulla linea Faentina entro il dicembre del 2021 e che l’intero parco treni del Mugello sarà rinnovato con questi modelli entro i 18 mesi successivi.

E’ una buona notizia e un impegno importante quello preso da Trenitalia. E’ anche una promessa e di promesse i binari della Faentina sono lastricati. L’elettrificazione, i nuovi treni, l’estensione del Memorario, la riapertura della biglietteria sono tutte promesse restate lettera morta. Ci auguriamo che questa volta non sarà così e ci impegneremo a vigilare perché questo non avvenga. L’arrivo di nuovi treni non risolve il problema infrastrutturale della linea che resta per questo molto fragile ma è condizione essenziale perché il collegamento ferroviario del Mugello verso Firenze abbia un futuro.

Lascia il tuo commento
commenti