Afrika Jipe Moyo Onlus - 2020: L'alba di un nuovo inizio

A breve il gruppo partirà per l'Africa. Presenti anche moglie e figlia di Mauro, scomparso con il sogno di visitare la terra di missione

Attualità
visibility151 - domenica 12 gennaio 2020
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
Padre Franco Cellana con i bambini
Padre Franco Cellana con i bambini © N.c.

Da Antonella Bertaccini, responsabile dell’Associazione Onlus “Afrika Jipe Moyo Onlus” riceviamo e ben volentieri pubblichiamo:

“ - Cari amici, buon anno! Apriamo il nostro 2020 così: “Jipe Moyo, coraggio!”. Un augurio per voi e per noi, specialmente all’alba di questo nuovo inizio. Diamo infatti il benvenuto a questo anno con il cuore carico di speranza e lo sguardo pieno di novità: riscoprendo lo spirito propositivo della nostra associazione, negli ultimi 4 anni sopito nella tristezza della prematura e dolorosa scomparsa di p. Franco, vi informiamo che questo 30 gennaio ripartiremo per il Kenya!

La spedizione sarà snella e dinamica: pochi ma buoni. Il nostro piccolo gruppo è di fatto composto da sei persone, tutte motivate dal desiderio di ritornare sul campo ma anche scoprire per la prima volta la terra di missione. Un desiderio che condivideva con noi anche il nostro caro Mauro…A volare sul Kenya saremo io, Antonella, mio marito Andrea, Fabrizia, col figlio Leonardo, e infine Carlotta ed Elena, moglie e figlia del nostro amato amico. Mauro, assiduo e sensibilissimo collaboratore di Afrika Jipe Moyo, operoso sostenitore e preziosa risorsa della nostra Associazione, legato da una profonda amicizia a p. Franco con cui ha condiviso anche il più triste destino, ci ha lasciati l’ottobre scorso. Ma Mauro aveva un sogno… essere un giorno vivo testimone della nostra realtà missionaria in Kenya.

Carlotta ed Elena hanno trovato il coraggio di comunicarmi questa sua aspirazione quando hanno saputo che stavamo programmando di tornare in Africa. Fidandosi di ciò che hanno “sentito”, hanno deciso di venire con noi per essere di Mauro gli occhi, le mani, il cuore.

Lascia il tuo commento
commenti