Morì di freddo a Firenzuola. Tre a processo per il paziente della Rsa

I fatti nel novembre 2017

Attualità
visibility3416 - lunedì 10 giugno 2019
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Morì di freddo a Firenzuola. Tre a processo per il paziente della Rsa
Morì di freddo a Firenzuola. Tre a processo per il paziente della Rsa © n.c.

Inizierà tra un anno (per la precisione il 7 maggio del 2020) il processo a carico di Joseph Denis (48 anni di Vercelli), Manuela Longo (34 anni, di Foggia) e Carmine Pascariello (34 anni, di Caserta). I tre, in qualità di direttore (all'epoca) della Rsa Villa Val Verde di Firenzuola, psicologa e operatore socio sanitario sono accusati a vario titolo per la morte di Antonio Orlando (50enne affetto da bipolarismo) che nel novembre del 2017 si allontanò dalla clinica mugellana, e il cui cadavere fu ritrovato solo dopo tre settimane assiderato dalla neve ai bordi della strada.

La vicenda è ricostruita oggi (domenica 9 giugno 2019) dal quotidiano La Nazione sulle pagine della cronaca fiorentina. Secondo le ricostruzioni l'uomo, che si era allontanato volontariamente, era stato avvistato in un bar, visibilmente molto ubriaco. Qui fu raggiunto dalla psicologa e dall'operatore sociosanitario, che volevano convincerlo a rientrare. A questo punto il direttore Donis, telefonicamente, avrebbe invitato la psicologa a desistere dal convincerlo a rientrare, limitandosi ad avvisare i Carabinieri.

Questo è proprio quello che la donna face ma, secondo l'accusa, fece anche l'errore di non tenerlo sotto controllo fino all'arrivo dei militari, tanto che dell'uomo si persero le tracce. E che fu ritrovato poi dopo giorni assiderato e deceduto proprio vicino alla clinica.

 

Lascia il tuo commento
commenti