Dante e l'Acquacheta. San Benedetto estromesso di proposito? Lettera in redazione

Attualità
visibility3329 - sabato 18 novembre 2017
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Dante e l'Acquacheta. San Benedetto estromesso di proposito? Lettera in redazione
Dante e l'Acquacheta. San Benedetto estromesso di proposito? Lettera in redazione © n.c.

Su OK!Mugello la lettera che lo storico e studioso Massimo Ragazzini (legato al territorio di San Benedetto in Alpe) invia alla redazione per far presente ed evidenziare una stortura ed imprecisione del documento 'Dante e l' Acquacheta', firmato anche dall'Unione dei Comuni del Mugello:

Caro Direttore,

nel paragrafo su "Dante e l' Acquacheta " del documento "Le Vie di Dante" (tra i firmatari del quale c'è l'Unione montana dei Comuni del Mugello) ho letto:

"Risale al 1302 la visita del Sommo Poeta alla suggestiva cascata dell'Acquacheta, immersa nell'Appennino tra San Godenzo e Marradi".

E, sorprendentemente, non si fa menzione di San Benedetto in Alpe, ignorando (o volendo ignorare?) che Dante, quando scrive dell' Acquacheta, cita espressamente San Benedetto (...rimbomba là sovra San Benedetto de l'Alpe per cadere ad una scesa ove dovea per mille esser recetto ...) e che la località di gran lunga più vicina alla cascata è proprio San Benedetto e non San Godenzo o Marradi.

Purtroppo sembra quasi che sia stata voluta una falsificazione geografica e storico-letteraria per 'portar via' da San Benedetto la cascata dell' Acquacheta, al fine di promuovere turisticamente altre località.

Auspico quindi che gli enti che hanno redatto il documento "Le Vie di Dante" correggano tempestivamente il macroscopico errore.

Con i migliori saluti,

Massimo Ragazzini

Fonte foto Clicca qui

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Pier Tommaso Messeri ha scritto il 18 novembre 2017 alle 13:45 :

    Ammirevole l'interesse dimostrato dal dott. Ragazzini in merito a questo "voluto" errore geografico. E, importante, anche - si facesse pi spesso- la segnalazione inerente la fotografia inserita -dalla redazione- a corredo della lettera. Chiaramente, basta spippolare su Google per accorgersi che spesso e volentieri, sotto vari "toponimi" compaiono immagini pi disparate ...frutto, appunto, di questa confusione - a scopo prettamente commerciale- impartita da siti di carattere turistico. Saluti Rispondi a Pier Tommaso Messeri

  • Piero ha scritto il 18 novembre 2017 alle 13:15 :

    Anche la foto di questo articolo sbagliata. Avete pubblicato una foto della cascata del Fosso della Ca' del Vento che si trova a monte della famosa cascata Dantesca e, soprattutto, su un torrente diverso dall'Acquacheta. L'errore comune, in quanto tre sono le cascate localizzate in un centinaio di metri di spazio: "la Caduta", cio la cascata Dantesca vera e propria, rammentata nella Divina Commedia, formata dalle acque del torrente Acquacheta che si gettano, confluendo, nel torrente del Fosso della Ca' del Vento, originando il tratto romagnolo dell'Acquacheta. 50 metri a valle della Caduta si trova la terza delle tre cascate, chiamata "il pozzo degli Ufficiali". Peccato non ci sia la possibilit di pubblicare foto. Rispondi a Piero