Ottobre. Il Mugello festeggia Il Marrone e le castagne. Guida alle sagre e alle feste

Attualità
visibility825 - lunedì 02 ottobre 2017
di Lorenzo Bartolini
Più informazioni su
Ottobre. Il Mugello festeggia Il Marrone e le castagne. Guida alle sagre e alle feste
Ottobre. Il Mugello festeggia Il Marrone e le castagne. Guida alle sagre e alle feste © n.c.

In Alto Mugello e non solo, il marrone del Mugello riempie le strade delle città nel mese di ottobre. Dopo una calda estate, come ogni anno, arriva l’autunno, con i suoi colori avvolgenti, il suo clima accogliente, i profumi ed i tanti sapori caratteristici. Questa stagione porta infatti con sé molti alimenti che hanno contribuito a caratterizzare uno specifico periodo dell’anno, contribuendo al proliferare di sagre ed altre iniziative similari in molti centri abitati.

Nel Mugello, in particolare, l’arrivo dell’autunno segna l’inizio della raccolta del Marrone del Mugello, registrato ormai più di venti anni fa (1996) come un prodotto ortofrutticolo italiano a Indicazione Geografica Protetta (IGP), classificazione che sottolinea un certo grado di qualità e reputazione.

Oltre ai riconoscimenti ufficiali, però, l’importanza del marrone per la nostra zona è sancita dalle numerose iniziative a questo dedicate organizzate per il mese di ottobre. Il Mugello, infatti, offre in questo periodo una vasta scelta di sagre, distribuite capillarmente sul territorio.

A Marradi, comune assai noto per i suoi marroni, inizierà domenica 8 ottobre la 54esima edizione della “Sagra delle Castagne”. Ogni domenica del mese (8, 15, 22, 29 ottobre) sarà possibile camminare lungo le vie del paese gustando piatti tradizionali, come i tortelli di marroni, il castagnaccio, caldarroste e tanto altro ancora, visitando stand gastronomici e acquistando tutti quei classici prodotti provenienti dal bosco e dal sottobosco.

Come ogni anno, la sagra sarà allietata da musicisti del luogo e bande musicali itineranti, che si esibiranno principalmente nell’arco del pomeriggio e della sera, in concomitanza con spettacoli e attrazioni di vario genere, dagli show per bambini sino a spettacoli d’illusionismo capaci di attrarre anche i più grandi.

Altra caratteristica ormai tradizionale della sagra di Marradi risiede nella possibilità di raggiungere il paese tramite un treno a vapore, composto da un vecchio locomotore e vagoni d’epoca posti sulla storica linea Faentina. Un modo particolare di spostarsi nel territorio che contribuisce a rafforzare il senso di tradizione che si respira in occasione dell’evento.

Fra le iniziative di questo anno segnaliamo la possibilità di visitare il “Museo di Arte Contemporanea Artisti per Dino Campana”, la “Sala Galeotti” ed il “Centro Studi e Documentazione sul Castagno”. Sabato 14 ottobre, invece, sarà possibile partecipare al suggestivo percorso fra i castagneti dal nome “In cammino verso le caldarroste”.

Altra grande organizzazione è quella presentata dal comune di Palazzuolo sul Senio, altra città impegnata nell’evento “Ottobre Palazzuolese – Sagra del Marrone e dei Frutti del Sottobosco”. Tutte le domeniche di ottobre saranno dedicate ai prodotti tipici locali, non solo marroni, dunque, ma anche funghi, tartufi ed altro ancora.

La città si addobberà a festa, riempiendo le strade di stand e allestimenti volti a creare una suggestiva “mostra-mercato”, dove sarà possibile non solo gustare prodotti ma anche scoprire particolarità e curiosità legate alla tradizionale cucina autunnale del luogo.

Musicisti e gruppi folkloristici saranno presenti anche in questa città, così da allietare le giornate ai visitatori, colorando le strade di abiti tipici e sonorità proprie del nostro territorio.

Da sottolineare l’apertura di questa grande iniziativa. Domenica 1 la Pro Loco di Palazzuolo ha infatti organizzato una giornata chiamata “Mostra Mercato Palazzuolo in Piazza”, ossia un’anteprima della sagra.

Scendendo nel fondovalle troviamo molte altre possibilità per gustare il Marrone del Mugello. La Pro Loco San Piero a Sieve ha organizzato infatti tre domeniche dedicate a questo prodotto, precisamente 8, 15 e 22 ottobre. Il paese sarà riempito di mercatini e stand dove sarà possibile assaporare i prodotti della zona, dal marrone alle mele, dal miele allo zafferano, sino alla degustazione di vini propri delle aziende locali. Particolare attenzione verrà posta sui molti prodotti a km 0 che verranno presentati sulle bancherelle per le vie della città, tutti prodotti tipici delle aziende locali.

La sagra si terrà ogni domenica dalla mattina al tramonto. Ad arricchire queste giornate, come nelle altre città, molta musica e molti spettacoli per un pubblico di ogni età. L’8 ottobre si esibiranno i “Montuschi Folk”, il 15 il gruppo “Gli altri tempi”, mentre il 22 sarà la volta di “Vasco da Pratolino”.

Iniziativa da evidenziare è quella che si terrà l’8 ottobre, in concomitanza con l’apertura della sagra, quando spostandosi nella piazza Colonna e nel centro storico sarà possibile partecipare all’appuntamento mensile “Mercanzie in Piazza”. Per l’occasione saranno esposti e venduti prodotti di artigianato, rigatteria, antiquariato e opere di vario genere.

Nella zona mugellana altri due sono gli eventi da segnalare riguardo ai marroni, iniziative dalla portata più ristretta ma sempre incentrati sulla passione per una tradizione che attira buon gustai da tutto il paese.

Vicchio sarà infatti possibile visitare la “Festa dei Marroni”, prevista per due giornate (8 e 15 ottobre), con l’allestimento di un mercato e una sagra nel centro della città. Oltre che gustare ottimi prodotti, come sempre, sarà possibile intrattenersi grazie a spettacoli ed attrazioni di vario genere.

A Ronta la “Mugello nuoto”, organizza due fine settimana dedicati alla “sagra della polenta e delle castagne” presso il campo sportivo. Un’occasione dunque per gustare di due fra i prodotti maggiormente tipici della stagione, assieme anche a funghi e buon vino per accompagnare. L’appuntamento è per il 14-15 ed il 21-22 ottobre, prenotando o per sabato a cena o per domenica a pranzo. E alla Pro Loco, invece, domenica 29 ottobre si terrà la Festa delle Castagne, con bruciate preparate nel braciere allestito in giardino e dolci a base di castagne.

In definitiva il Mugello propone molte iniziative legate a questo prodotto, tingendo le strade delle sue città di marrone e promuovendo la produzione locale tramite sagre ed eventi che gratificano il palato.

 

Lascia il tuo commento
commenti