Etnica, “Manifestazione che alla XIX edizione non perde di attualità”

Attualità
visibility162 - lunedì 20 giugno 2016
di Chiara Carovani
Più informazioni su
Etnica, “Manifestazione che alla XIX edizione non perde di attualità”
Etnica, “Manifestazione che alla XIX edizione non perde di attualità” © n.c.

Non solo grandi numeri e grande pubblico per la diciannovesima edizione di Etnica conclusasi ieri sera, ma un successo di partecipazione, di valori, di integrazione, che non fa che confermare l’eccezionalità e il pregio della manifestazione vicchiese nel contesto territoriale regionale. Una“Manifestazione che alla XIX edizione non perde di attualità grazie al lavoro degli organizzatori” queste le parole del Tai sui quattro giorni di festa.

Una edizione di grande successo per il pubblico, in particolare nella giornata di sabato, che ha affollato la piazza centrale ma anche tutti gli altri spazi che, con proposte diverse e la partecipazione di tanti cittadini, hanno valorizzato il centro storico di Vicchio. Tante persone hanno visitato il ristorante etnico di Porta di Levante, il mercatino del corso, le proposte culturali al palco di Porta di Ponente, la ludoteca e la mostra di ceramica ospitata dalla Casa di Benvenuto Cellini, lo spazio di diverse associazioni impegnate nel sociale in Vicolo dei Medici: un percorso che ha fatto conoscere o riscoprire a cittadini e visitatori alcuni angoli particolarmente suggestivi del paese.

Inserito nel contestodella manifestazione, grande favore di pubblico ha riscontrato infine anche la prima edizione del concorso fotografico “Il colore dei Popoli” che, alla sua prima edizione, ha visto la partecipazione di 101 fotografie di notevole qualità.

Il merito della buona riuscita della manifestazione, va al Jazz Club of Vicchio, vero e proprio motore e mente organizzatrice, di un appuntamento che si è ormai ritagliato ruolo importante nel panorama regionale: “Siamo molto soddisfatti ed orgogliosi del lavoro fatto dagli organizzatori e dalle varie associazioni coinvolte, dice l’assessore alla cultura e vicesindaco di Vicchio, Carlotta Tai. A tutti loro rivolgiamo un grande ringraziamento. È una soddisfazione constatare che, a distanza di anni, questa manifestazione non perda mai di attualità: quest’anno la proposta musicale si è accompagnata all’impegno sociale concreto di tutti i protagonisti, e lo stesso spazio gestito da associazioni del territorio impegnate su temi come l’integrazione, ha mostrato la volontà, ancora una volta da parte nostra e dei nostri cittadini, di affrontare in modo serio e responsabile un argomento delicato e inevitabile del nostro presente come quello dell’immigrazione. Tutti insieme, conclude Tai, da adesso, cominceremo a lavorare per celebrare nel migliore dei modi l’edizione del ventennale”.

 

Lascia il tuo commento
commenti