Ospedale e Cafaggiolo. Le dichiarazioni di Rossi in visita in Mugello

Attualità
visibility185 - venerdì 07 marzo 2014
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Ospedale e Cafaggiolo. Le dichiarazioni di Rossi in visita in Mugello
Ospedale e Cafaggiolo. Le dichiarazioni di Rossi in visita in Mugello © n.c.

E' possibile che nei prossimi anni vedremo sorgere nuovi padiglioni e una nuova ala dell'ospedale del Mugello, rispondenti alla nuova normativa di sicurezza antisismica. Questo, in estrema sintesi, il senso dell'intervento del presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, oggi (venerdì 7 marzo) in visita in Mugello. 

Rossi ha incontrato i giornalisti nella sala del Consiglio Comunale di Borgo San Lorenzo, dopo essere stato a Panicaglia, all'ospedale di Borgo e in visita alla Fiab (azienda di Vicchio del settore elettromedicale). Proprio quello dell'ospedale, come facile immaginare, era uno dei temi più scottanti; con lo spettro della ricostruzione agitato da più parti in questi mesi.

Rischio che porta con sé, come facile immaginare, la paura dell'abbandono del presidio; e per il quale è di recente sorto a Borgo anche un comitato. Rossi, però. ha tenuto subito ad escludere categoricamente l'ipotesi di abbandono della struttura. Confermando invece la volontà di mantenere il presidio sul territorio.

Certo, quella dell'ospedale del Mugello si conferma come una storia travagliata. E il presidio ospedaliero, sorto da pochi decenni, appare già da ristrutturare o, come detto, da completare con una nuova struttura. 

"La normativa antisismica - ha spiegato Rossi - è stata modificata nel corso degli anni. L'azienda sanitaria è stata quindi incaricata di stilare, da qui ad un anno, uno studio di fattibilità per capire se sia preferibile ristrutturare la vecchia struttura o realizzarne una nuova". Eventualità che permetterebbe, è stato spiegato in conferenza stampa, di utilizzare la vecchia solo per determinate finalità e non gravare su di essa con carichi eccessivi. 

In conferenza si è parlato anche di Cafaggiolo, e del progetto di trasformare la villa in un resort di lusso. I giornalisti di OK!Mugello hanno riportato al presidente Rossi la domanda in un lettore; che chiedeva conto del nuovo tracciato della strada per Barberino (che passa ora proprio davanti al castello).

Domanda a cui hanno risposto sia il presidente Rossi sia il sindaco di Barberino, Carlo Zanieri. E' stato quest'ultimo a spiegare che le ultime previsioni parlino della realizzazione del tracciato in destra Sieve (di cui si parla da tempo), di cui parte in trincea e parte in galleria. Con il vecchio tracciato che rimarrà aperto solo a bici e veicoli elettrici.

Se son rose, diciamo noi, fioriranno. 

 

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Lorenzo ha scritto il 08 marzo 2014 alle 14:44 :

    Faccio notare che viene proprio nel periodo sotto elezioni, in 5 anni la prima volta... Mah.. Aria di elezioni? Rispondi a Lorenzo

  • Alberto ha scritto il 08 marzo 2014 alle 14:37 :

    Ma.. tracciato "in destra Sieve", con scappellamento a monte, o a valle? Rispondi a Alberto

  • Lorenzo ha scritto il 07 marzo 2014 alle 20:13 :

    Parole, parole, parole, soltanto parole... Rispondi a Lorenzo

  • barberinese ha scritto il 07 marzo 2014 alle 16:31 :

    intanto ringrazio OK Mugello per aver posto le mie perplessit al presidente Rossi. un po' meno soddisfatto della risposta .... soprattutto perch giunta dallo Zanieri !!!!! Rispondi a barberinese