Niccolò Niccolai. Scultore mugellano nominato accademico d’onore.

Attualità
visibility643 - domenica 03 novembre 2013
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
Niccolò Niccolai. Scultore mugellano nominato accademico d’onore.
Niccolò Niccolai. Scultore mugellano nominato accademico d’onore. © n.c.

In questi ultimi giorni ci giungono due belle notizie, che riguardano un caro amico, ma più che altro un grande artista, come il Prof. Niccolò Niccolai, conosciuto e stimato Docente e scultore mugellano ormai a tutti gli effetti, benché nativo di Castelfiorentino, per due eventi che lo hanno visto prim’attore lo scorso ottobre 2013.

La prima parentesi, che ha caratterizzato la sua cittadina natia, Castelfiorentino, è stata  l’inaugurazione domenica 6 ottobre 2013, della sua splendida scultura in bronzo raffigurante San Francesco d’Assisi, collocata in piazza Ulivelli, che gli fu commissionata dalla locale Confraternita di Misericordia di Castelfiorentino, inaugurata e quindi benedetta dopo la Santa Messa solenne, dal nuovo Pievano don Alessandro Lombardi, con una significativa e partecipata cerimonia alla presenza del Governatore Mario Gozzi, del sindaco Giovanni Occhipinti, dall’assessore alla cultura Cristina Giglioli, del presidente della Banca di Credito Cooperativo di Cambiano Paolo Regini, dall’ On. Laura Cantini (Giuseppe Cantini padre della Senatrice Cantini, che è stata anche Sindaco di Castelfiorentino per due legislature, è nativo di Borgo San Lorenzo --  a Borgo vive ancora il fratello Luigi, i nipoti e i cugini – e anche lo stesso Giuseppe se non andiamo errati è stato  sindaco di Castelfiorentino), quindi i rappresentanti di alcune associazioni e molti cittadini, hanno reso più bella questa cerimonia.

Il lavoro di Niccolò Niccolai, la scultura cioè ad altezza d’uomo raffigurante San Francesco, che fu presentata due anni orsono  al Compostela Forum, e successivamente a Palazzo Panciatichi in occasione di una grande mostra personale allestita nel palazzo della Regione Toscana, quindi visionata e conosciuta da tanti estimatori ed amanti d’arte, è senza ombra di dubbio una delle più belle opere dello scultore mugellano (Niccolai abita con la famiglia in un bel casale sopra San Quirico ad Uliveta), il quale plasmando la figura del piccolo-grande santo italiano, (il più Santo degli italiani, il più italiano dei Santi, come si legge in un vecchio eufemismo), ha posto il suggello e il sigillo ad un’arte, quella sacra,  senza fine nello spazio e nel tempo.

Dopo questa significativa parentesi culturale, ecco che venerdi 18 ottobre 2013, il prof. Niccolò Niccolai è stato insignito di Accademico d’Onore, un grande riconoscimento.

Ecco quello che scrive il Collegio Accademico delle Arti e del Disegno: “- Pregiatissimo Professore, Il Collegio Accademico delle Arti del Disegno, riunito in seduta l’11 ottobre u.s. su proposta degli Accademici della Classe di Scultura, l’ha designata Accademico d’Onore di questa Accademia. 

Sono tenuto a comunicarLe altresì che a norma dello statuto e del regolamento vigenti in questa Accademia, nonché per inveterata consuetudine, Ella, accettando la nomina, si obbliga, oltre al rispetto dello Statuto, a depositare presso questa Accademia un suo lavoro affinchè la sua opera possa essere tramandata alla posterità.

Le altresì comunico che venerdì 18 ottobre 2013, in occasione della seduta plenaria del corpo Accademico in occasione della festività di San Luca patrono della nostra Accademia sarà proclamata la sua nomina presentandoLa ufficialmente a tutti gli altri professori accademici. Il Presidente, Prof. Luigi Zangheri –“.

L’amico giornalista e scrittore Paolo Marini ci ricorda che l’Accademia fu fondata addirittura nel 1563  dal Granduca Cosimo I° dè Medici  su consiglio di Giorgio Vasari. Furono Accademici personaggi come Michelangelo, Francesco da Sangallo, Agnolo Bronzino, Benvenuto Cellini, l’Ammanati, il Gianbologna, il Tintoretto, Tiziano, insomma il nostro Niccolò può dire di trovarsi in buona…compagnia- “. 

Nella sintesi di questa simpatica allocuzione, siamo felice di questa nomina, che rende orgoglioso l’artista mugellano, ormai a tutti gli effetti, e non per ultimo il Mugello intero. Complimenti.

 

La cerimonia a Castelfiorentino; da sinistra il parroco don Alessandro Lombardi, il Governatore della Confraternita di Misericordia Mario Gozzi, lo scultore Niccolò Niccolai e il sindaco Giovanni Occhipinti.

 

La statua di  San Francesco dello scultore Niccolò Niccolai al centro della  piazza Ulivelli a Castelfiorentino

 

Lo scultore Prof. Niccolò Niccolai, quarto da sinistra, in visita (settembre 2012), al Palazzo del Cassero di Montevarchi con alcuni amici (da sinistra Maria Grazia Stefanini Carducci, Tebaldo Lorini, Guido Bini, Niccolò Niccolai, Federica Marrubini e Nino Vangi), in occasione dell’esposizione delle opere scultoree del prof. Mario Bini di Borgo San Lorenzo, donate dalla famiglia Bini al Museo montevarchino. 

 

Lascia il tuo commento
commenti