'Ganzo e 'Cencio'. Le prime voci del vocabolario del Fiorentino

Attualità
visibility1111 - lunedì 06 dicembre 2010
di Nicola Di Renzone
Più informazioni su
'Ganzo e 'Cencio'. Le prime voci del vocabolario del Fiorentino
'Ganzo e 'Cencio'. Le prime voci del vocabolario del Fiorentino © n.c.

Ganzo, cencio, rificolona. Un viaggio tra il lessico tradizionale fiorentino per verificarne la vitalità. Si è tenuta nei giorni scorsi a Firenze, presso l’Accademia della Crusca, l’anteprima del Vocabolario del fiorentino contemporaneo. Il progetto, ideato da Giovanni Nencioni a metà degli anni Novanta, prevede la pubblicazione di un vero e proprio vocabolario a stampa, che sarà pubblicato nel 2011.

Il lavoro di compilazione del Vocabolario del fiorentino contemporaneo si sviluppa portando progressivamente alla ribalta la realtà linguistica in cui si muove il parlante. Sono stati intervistati anziani rappresentanti di tre quartieri diversamente significativi della realtà fiorentina (Santa Croce, San Frediano e Rifredi), che sono stati invitati a riflettere sulla conoscenza di parole e modi di dire reperiti su testimonianze d’epoca e contemporanee.

 

In particolare, il principale punto di riferimento è stato il Novo vocabolario della lingua italiana secondo l’uso di Firenze di G. B. Giorgini e E. Broglio (1870-1897) che la politica linguistica manzoniana aveva proposto come paradigma lessicale dell’Italia postunitaria.

La testimonianza del Novo vocabolario, integrata da quelle di altra lessicografia “vernacolare”, ma anche del teatro dialettale, ha portato alla costituzione di un corpus di circa 23 mila voci, che è stato poi sottoposto al vaglio dei nostri informatori. In questo modo si è costituito un vero e proprio vocabolario “fatto a voce”, perché modellato sulla competenza effettiva del parlante. La testimonianza viva degli informatori, da un lato permette di apprezzare il grado di persistenza nella Firenze di oggi di lessico già registrato a fine Ottocento, dall’altro ha consentito di integrare in modo consistente le testimonianze d’epoca. Si stima oggi che il Vocabolario del Fiorentino Contemporaneo potrà contare alla fine su oltre 7mila voci.

Fino da ora però sono consultabili on line oltre mille schede organizzate per settori: casa e famiglia, animali, lavoro, mangiare e bere, difetti e qualità ecc.. Il progetto pluriennale si avvia a conclusione grazie al determinante contributo della Banca Federico del Vecchio del Gruppo Banca Etruria.

Consulta qui le voci


Ecco alcuni esempi:

petonciano - sost. maschile , melanzana;
perdersi in briccichi - fare una cosa con lentezza, spendendo il tempo in cose minute invece di badare alla sostanza;
capo ameno - persona di cui non ci si può fidare, che non si preoccupa dell'andamento della casa;
còccolo - sost. maschile - persona piuttosto robusta, grassoccia, detto spec. in riferimento a bambini; ricorre spesso nell'espressione: un bel coccolo;
grondino - sost. maschile - bicchiere di vino;
bòcco - sost. maschile e aggettivo - uomo da poco, che non sa; persona tanto buona da risultare stupida.

 

Lascia il tuo commento
commenti