La festa di San Sebastiano alla Misericordia di Scarperia

Attualità
visibility551 - lunedì 24 gennaio 2022
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
Le autorità e la Misericordia di Scarperia durante la Messa
Le autorità e la Misericordia di Scarperia durante la Messa © (Aldo Giovannini – Pierluigi Guasti)

In occasione della festa di San Sebastiano, patrono delle Confraternite di Misericordia d’Italia, si è svolta domenica 23 gennaio 2022, a Scarperia la cerimonia, anche se in forma ridotta per  le note regole restrittive del Covid 19, all’interno della Propositura dei SS, Jacopo e Filippo. Alla Santa Messa delle ore 10,30 celebrata da don Antonio Cigna, hanno preso parte il Governatore Stefano Faucci, il Consigliere Comunale Simone Magnolfi in rappresentanza dell'Amministrazione Comunale, alcuni membri del Magistrato ed un gruppo di volontari con in testa il Labaro dell'Associazione fondata nel lontano 1884. Durante l'omelia don Antonio ha rimarcato l'importanza della Misericordia per le Comunità come la nostra, per l'aiuto che questa Associazione rivolge alla popolazione, in special modo nei momenti come quello attuale che stiamo vivendo da circa due anni. 

Al termine della Celebrazione ha preso la parola il Governatore Stefano Faucci iniziando a ringraziare don Antonio per le parole espresse e per l'attenzione che, appena arrivato a Scarperia, ha immediatamente rivolto alla nostra Associazione, successivamente il Governatore Faucci ha fatto appello ai presenti affinché chi può possa avvicinarsi al mondo del volontariato per dar modo alla Misericordia di poter formare nuovi volontari per far meglio fronte alle tante esigenze che quotidianamente l'Associazione si trova a dover affrontare. 

Successivamente ha preso la parola Simone Magnolfi ed a nome dell'Amministrazione Comunale ed a titolo personale ha voluto ringraziare i vertici dell'Associazione ed i volontari presenti, per l'opera che la Misericordia svolge sul territorio di Scarperia. Purtroppo quest'anno, per i problemi della pandemia, non è stato possibile svolgere il classico programma dei festeggiamenti che solitamente vengono portati avanti per la giornata del Patrono S. Sebastiano, e purtroppo a causa del problema sopra citato è mancata anche la classica distribuzione dei pannelli benedetti.
(Aldo Giovannini – Pierluigi Guasti)

 

 

 

 

Lascia il tuo commento
commenti