Grandine Bivigliano. A Vaglia andranno 120mila euro. Ma niente fondi per i privati cittadini

I fondi andranno al Comune di Vaglia come ristoro per le spese di primo soccorso e gli interventi di somma urgenza.

Attualità
visibility313 - giovedì 25 novembre 2021
di redazione
Più informazioni su
Tetto danneggiato dalla grandine in Mugello
Tetto danneggiato dalla grandine in Mugello © Franca Ferroni su Facebook

Spiega il sindaco di Vaglia, Leonardo Borchi:

Stamattina abbiamo avuto l’incontro con l’Assessorato alla Protezione Civile della Regione Toscana, da me richiesto il 2 novembre scorso, per essere informati in merito alle decisioni che la Regione prenderà riguardo allo stato di calamità, che la stessa ha decretato, a seguito degli eventi climatici del 26 settembre scorso, inclusa la grandinata che ha colpito il territorio del Comune di Vaglia.

Erano presenti all’incontro, che si è svolto in video conferenza, da parte della Regione, alcuni tecnici, responsabili di settore. Assente l’assessore delegata Monia Monni. Da parte del Comune, oltre a me, il vicesindaco Impallomeni, l’Assessore alla Protezione Civile Roberto Rossi, i responsabili l’arch. Maddalena Brugioni, Urbanistica-Edilizia Privata; il geom. Pasquale Paolella, LL.PP. e Ambiente; il C.te Steno Orsecci, responsabile della Protezione Civile.

 A mia domanda se, distrattamente, per caso mi ero perso la delibera di giunta regionale con cui si individuavano i comuni che rientravano tra quelli dichiarati sinistrati, mi è stato risposto che la delibera ancora non era stata emessa: sarà deliberato l’elenco con un provvedimento unico che comprenderà anche lo stanziamento dei fondi.

E’ stato affermato che il Comune di Vaglia rientrerà nell’elenco ed è già stato preventivato uno stanziamento di 1.235.000 € per ristori agli enti che si sono caricati delle spese per il primo soccorso alla popolazione e per intervenire con opere di somma urgenza per il ripristino di servizi pubblici (viabilità, raccolta rifiuti..).

A questo proposito ci è stato anticipato che al Comune di Vaglia saranno riconosciuti ristori per 120.000 €. Tanti quanti ne sono stati registrati e previsti.

E' stato confermato che il governo dello stato non ha riconosciuto che ci fossero gli estremi per dichiarare la calamità nazionale e che quindi le risorse finanziarie disponibili sono solo quelle regionali.

Alla mia domanda a quando i ristori per i privati, ci è stato risposto che la Regione interverrà con il finanziamento con il microcredito per le imprese, mentre al momento non c’è copertura finanziaria per i danni subiti dai privati cittadini.

Leonardo sindaco

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • gianfranco ha scritto il 25 novembre 2021 alle 16:35 :

    I proprietari di immobili devono fare un'assicurazione altrimenti nessuno rimborserà i danni. Rispondi a gianfranco