Piano Traffico Borgo. Rivoluzione sosta: tutto il centro a pagamento, con prezzi bassi ed eccezioni

Questa la proposta del nuovo Piano del Traffico elaborato da uno studio specializzato. Vedremo se sarà approvato

Attualità
visibility1395 - martedì 23 novembre 2021
di redazione
Più informazioni su
Sosta a pagamento
Sosta a pagamento © Fotocronache Germogli

A Borgo in questi giorni l'argomento principale di discussione è certamente il nuovo piano del traffico, redatto e presentato per conto del comune da uno studio tecnico pisano, la Tages. Le novità principali riguardano sostanzialmente la sosta a pagamento ed i sensi unici. Nel caso della sosta a pagamento quella proposta (si tratta infatti di proposte, ancora da approvare), secondo quanto riporta oggi il quotidiano La Nazione sulla pagina del Mugello, prevede una vera rivoluzione di approccio.

Gli spazi a pagamento, infatti diventerebbero da 200 a 830, preticamente tutti quelli della zona centrale (da Viale IV Novembre e Via Leonardo da Vinci a Via Primo Maggio e Piazza Martiri della Libertà. Poi Viale della Repubblica, Piazza Dante, Piazza San Giovanni Bosco, Via degli Argini, piazzale Curtatone e Montanara, Piazza Vittorio Veneto e altre). Ma, occorre specificarlo, cambierebbero il paradigma utilizzato e l'approccio. Con i residenti che avrebbero ovunque la sosta gratuita, i costi dimezzati per tutti, almeno per la prima ora, e la possibilità di prevedere una breve sosta gratis. Il tutto per incentivare la rotazione e stimolare chi deve parcheggiare per varie ore ad utilizzare i parcheggi fuori dal centro (come i 300 posti del Foro Boario).

Non solo sosta, nella proposta di nuovo piano del traffico. Anche i sensi di marcia potrebbero portare delle novità. Tra queste Piazza del Mercato, via degli Argini e piazzale Curtatone a senso unico. Poi senso unico in via Oreste Bandini e anche in Via Caiani. E cambi di direzione consentita in Via Marconi, via Don Sturzo e via Pasubio. Insomma, una rivoluzione. Se approvata ci sarà da vederla alla prova per poi poter giudicare. 

Lascia il tuo commento
commenti