La grande musica a Borgo San Lorenzo. Concerti in Sant’Omobono

Il programma

Attualità
visibility358 - giovedì 14 ottobre 2021
di Aldo Giovannini
Concerto in Sant’Omobono
Concerto in Sant’Omobono © Archivio Aldo Giovannini

Prepariamoci a un autunno costellato di appuntamenti musicali di livello, ci scrive la Prof. Marilisa Cantini,  responsabile del restauro e del  recupero dell’Organo Stefanini 1696. Sei, infatti saranno le opportunità di ascoltare grandi interpreti e grande musica, grazie alle Associazioni L’Homme Armé e Agimus Firenze.

I concerti Agimus saranno tutti di venerdì e precisamente il venerdi 22 e il venerdi 29 ottobre 2021, ed il venerdi 5 novembre ed il venerdi 12 novembre (ore 21.00) e si terranno nell’Oratorio di Sant’Omobono, davanti alla Pieve. Gli esecutori dei primi due concerti sono giovanissimi vincitori di prestigiosi concorsi: Flavia Napolitano (violino), Premio Crescendo 2019, accompagnata al pianoforte da Emma Guercio, già vincitrice del Premio Speciale Crescendo per la migliore esecuzione di Mozart.

Poi avremo Vera Cecino ( pianoforte), Premio Crescendo 2019 e giovane pianista già in carriera. Il terzo concerto invece vedrà protagonista Chiara Maria Beatrice Cannavale (sassofono), Premio Crescendo fiati 2020. In chiusura di rassegna due “big”, la co-direttrice Fabiana Barbini in duo assieme al violinista Alessio Benvenuti già collaboratore di numerose orchestre in Italia. I due concerti dell’Homme Armé invece prevedono un doppio appuntamento ciascuno e si terranno nella Pieve di San Lorenzo alle 21.15.

Ogni concerto infatti sarà preceduto da una “Conversazione” tenuta dal direttore “di turno”, alle ore 18.00 nell’Oratorio di Santomobono, che darà modo di apprezzare maggiormente quanto ascoltato in seguito. Si inizia sabato 23 ottobre 2021 con “La novità del suono e ‘l grande lume” (il paesaggio musicale in Dante e intorno a Dante), direttore Gian Luca Lastraioli. Venerdì 19 novembre 2021 invece, dopo la Conversazione delle 18.00, L’Homme Armé, questa volta diretto da Fabio Lombardo ci proporrà “Ave, Virgo serena” (architetture musicali nella musica sacra di Josquin
L’ingresso sarà libero. Quindi tutti gloi appassionati della grande musica, possono  segnarsi le date. Durante le serate saranno raccolte offerte per il restauro dell’Organo Stefanini 1696 e sempre per lo Stefanini sarà possibile acquistare le Confenzioni di caffè messe a disposizione da Mokarico Caffè. Pubblichiamo a   corredo due immagini dei tanti concerti che si sono tenuti nello splendido scenario “chiniano” com’è l ‘Oratorio dei Sant’Omobono a Borgo San Lrenzo. 

Foto allegate 

 

Lascia il tuo commento
commenti