Cgil. La solidarietà di Rifondazione: "Assalto fascista"

Attualità
visibility60 - giovedì 14 ottobre 2021
di redazione
Più informazioni su
Cgil
Cgil © N. c.

Affermano da Rifondazione Comunista Mugello: 

L'assalto alla Cgil non è una normale contestazione, è un atto di deliberato squadrismo. A guidarlo sono i neofascisti che dall'inizio della pandemia dirigono e strumentalizzano le manifestazioni contro la presunta dittatura sanitaria. 

L'invasione della sede del sindacato di Giuseppe Di Vittorio da parte di fascisti è inaccettabile, e non può che essere condannato l'operato di chi gestisce l'ordine pubblico a Roma che non ha garantito la protezione alla sede della più grande organizzazione dei lavoratori italiani. 

Il mondo del lavoro, chi lo difende e rivendica diritti e tutele, chi denuncia lo sfruttamento è continuamente e pericolosamente sotto attacco. Come dimostra anche quanto avvenuto a Prato, dove di fronte ad un’azienda non in regola i lavoratori che protestavano sono stati aggrediti a mazzate.  

I circoli del Partito della Rifondazione Comunista del Mugello esprimono la propria solidarietà a tutta la CGIL, attaccata anche nella sede toscana di Piombino e nel sito internet da continui hackeraggi, e al mondo del lavoro colpito da violenze e soprusi.

Lascia il tuo commento
commenti