Quegli alberi pericolanti all'ex sanatorio Banti: "Rischiosi per la strada"

Attualità
visibility213 - giovedì 16 settembre 2021
di Redazione
Più informazioni su
Gli alberi del Banti
Gli alberi del Banti © OK!Mugello

Una lettera in redazione:

Vorremmo rinnovare l'allarme per la pericolosità dei grandi cedri seccati all'interno della proprietà dell'ex Sanatorio Banti a Pratolino, che incombono sulla strada provinciale Via di Fontesecca. Già lo scorso anno, il 20 novembre, uno di questi cadde senza fare, fortunatamente, vittime ma provocando l'interruzione del traffico e del pubblico servizio di autobus 25A. Possiamo solo immaginare che disastro se fosse caduto su un'auto in transito o sul bus.
Allertati i comuni di Vaglia e Sesto Fiorentino all'interno dei quali scorre la strada, la Regione e la AUSL Toscana Centro proprietari del parco nel completo disinteresse, allertavamo i VVFF che il 26 novembre, sono intervenuti facendo un sopralluogo, rilevando si, la pericolosità, ma non l'immediatezza di essa, per cui, essendo l'area di un privato, la AUSL, non erano autorizzati ad entrare per procedere alla messa in sicurezza.

Oggi, alle porte dell'autunno, dopo essere stati testimoni negli ultimi anni, di eventi meteorologici estremi di violento maltempo con venti molto forti, vorremmo che il parco dell'ex Sanatorio fosse manutenuto dai proprietari per poter transitare serenamente per la via.
Alleghiamo foto degli alberi malati e i resti del cedro caduto a novembre nel quale si nota chiaramente l'interno secco.
Grazie, saluti
Barbara Picozzi
Daria Bettarini 

Lascia il tuo commento
commenti