Tra Monte Giovi e Barbiana la 72° edizione del Raduno dei Partigiani e dei Giovani. Il programma

Sabato 10 e domenica 11 lunglio

Attualità
visibility248 - martedì 06 luglio 2021
di Redazione OK!Valdisieve
Più informazioni su
Bandiera italiana
Bandiera italiana © Pixabay

Sabato 10 e Domenica 11 luglio, a Monte Giovi, si terrà la 72esima edizione del Raduno dei Partigiani e dei Giovani, che avrà luogo, come da tradizione, alla Piramide dei Partigiani del Parco Culturale della Memoria di Monte Giovi ma quest’anno vedrà un percorso diverso. La manifestazione è promossa, come ogni anno, da ANPI Firenze con i coordinamenti di Valdisieve e Mugello e organizzato in collaborazione da Comune di Pontassieve, Comune di Borgo San Lorenzo, Comune di Dicomano, Città di Firenze, Comune Di Pelago, Comune di Rufina, Comune di Vicchio, la Città Metropolitana di Firenze, la Regione Toscana, dall' Istituto Storico Toscano della Resistenza e dell'Età contemporanea e, quest’anno anche dalla Fondazione Don Lorenzo Milani, con il contributo di AER.

Due giorni con un programma ricco di escursioni, letture e canti sulla Resistenza a cura dell’Associazione La Leggera e con la cantautrice fiorentina Letizia Fuochi, momenti istituzionali, dedicati alla celebrazione della Memoria partigiana e della Lotta di Liberazione, ma anche alla necessità di promuoverne la conoscenza tra i più giovani, anche attraverso la valorizzazione dei Parchi della Memoria nei luoghi della Resistenza disseminati in tutto il territorio regionale.

Prosegue anche quest’anno il lavoro di ricostruzione della Memoria attraverso l’intitolazione di alcuni sentieri a fatti e persone le cui vicende hanno segnato la storia di questi luoghi, negli anni della Seconda Guerra Mondiale e che, proprio nella due giorni di Monte Giovi, saranno inaugurati.

Sabato 10 luglio alle ore 10.00 in Località Celle (Dicomano) verrà intitolato un sentiero alla Memoria del tragico eccidio della famiglia Cecchini avvenuto l’8 luglio 1944 mentre alle ore 16.00 in località Tamburino (Pontassieve) sarà posta una targa in onore di “Lazio Cosseri” Partigiano e Vice Comandante della 22°Brigata Lanciotto che proprio da Monte Giovi scese, passando l’Arno al Poggio dell’Incontro, sopra Villamagna e da qui a Villa Cora per la battaglia finale per la Liberazione di Firenze.

Domenica 11 luglio le celebrazioni partiranno alle 9.15 dal Cippo di Padulivo a Vicchio, con la commemorazione dell’eccidio del 10 luglio 1944 e, alle 9.30, il taglio del nastro del Sentiero della Resistenza, che sarà ufficialmente inaugurato alla Chiesa di S. Andrea a Barbiana alle 10.30, con gli interventi Istituzionali del Presidente Nazionale dell’ANPI, Gianfranco Pagliarulo e del Segretario di presidenza Camera dei Deputati, On. Luca Pastorino, oltre che del Presidente della Fondazione Don Lorenzo Milani, Agostino Burberi, l’Assessora regionale Serena Spinelli, il Consigliere delegato della Città Metropolitana Firenze, Giacomo Cucini e il Sindaco di Vicchio Filippo Carlà Campa.

Da Barbiana si proseguirà poi fino alla faggeta di Monte Giovi, dove, alle 13.00 partirà il corteo con la deposizione delle corone ai caduti ai monumenti del Parco della Memoria, e alle 13.30 ci saranno i saluti della Sindaca di Pontassieve, Monica Marini, e poi gli interventi del Presidente Nazionale dell’Anpi Gianfranco Pagliarulo e del Presidente Istituto storico toscano della Resistenza e dell’Età contemporanea, Giuseppe Matulli. In Faggeta torna anche il punto ristoro “Taglieri resistenti“, curato dal Circolo ARCI Scopeti in collaborazione con la Croce Azzurra di Pontassieve sez. Montebonello. Alle 15.30 la manifestazione terminerà con le parole e la musica di Letizia Fuochi, nel suo recital “Libertà - parole e canzoni Resistenti”.

Di seguito il programma dettagliato

Programma di sabato 10 luglio

Ore 8.30 Stazione di Vicchio. Ore 9.00 partenza del treno per Dicomano. Escursione fino a Fonte alla Capra. Pranzo a sacco. Rientro a Vicchio in serata (Km. 21). Info e iscrizioni entro l’8 luglio, Gev Gruppo Escursionistico Vicchiese e Proloco Vicchio 340/4939728

Ore 8.30 Circolo Culturale Contadino di Colognole (Pontassieve) Ritrovo e partenza della camminata lenta cantata e suonata da Colognole a Fonte alla Capra, a cura dell’Associazione La Leggera. Pranzo al sacco. Per info 334/9560600 - info@laleggera.eu.

Ore 10.00, Località Celle (Dicomano) Inaugurazione Sentiero dell’eccidio della famiglia Cecchini (8 luglio 1944) alla presenza del Sindaco di Dicomano Stefano Passiatore

Ore 14.30 Circolo Culturale Contadino di Colognole (Pontassieve) Escursione fino a località Tamburino. Per informazioni Gruppo GEO 335/6554985 - info@gruppogeo.it

Ore 16.00 Località Tamburino (Pontassieve) Inaugurazione del Sentiero “Lazio Cosseri” a cura di ANPI Dicomano

 

Programma di domenica 11 luglio

Evento collaterale: ore 10.00, vetta di Monte Giovi La Resistenza taciuta, letture e canti sulla Resistenza femminile a cura dell’Associazione La Leggera

Ore 9.00 Ritrovo al Lago Viola (Località Boccagnello, 15, Vicchio)

Ore 9.15 Deposizione corona al cippo di Padulivo (Vicchio) Commemorazione dell’eccidio del 10 luglio 1944 alla presenza di alcuni parenti delle vittime

Ore 9.30 Taglio del nastro Sentiero della Resistenza A cura della Fondazione Don Lorenzo Milani. 
Breve lettura su Resistenza e Costituzione a cura degli studenti/sse Accademia di Belle Arti di Firenze. Trasferimento al Percorso della Costituzione e salita a Barbiana a piedi (800 mt circa)

Ore 10.30 Chiesa di S. Andrea, Barbiana (Vicchio) Ritrovo dei Gonfaloni e inaugurazione del Sentiero della Resistenza.

Interventi istituzionali:

Sindaco di Vicchio, Filippo Carlà Campa

Presidente Fondazione Don Lorenzo Milani, Agostino Burberi

Assessora Regione Toscana, Serena Spinelli

Consigliere delegato Città Metropolitana Firenze, Giacomo Cucini

Segretario di presidenza Camera dei Deputati, On. Luca Pastorino

Presidente nazionale ANPI, Gianfranco Pagliarulo

(Trasferimento a Monte Giovi)

 

Ore 13.00 Faggeta di Monte Giovi (Pontassieve).

Ritrovo Gonfaloni, corteo e deposizione corone ai monumenti ai Caduti

Interventi istituzionali:

Sindaca di Pontassieve, Monica Marini

Presidente nazionale ANPI, Gianfranco Pagliarulo

Presidente Istituto storico toscano della Resistenza e

dell’Età contemporanea, Giuseppe Matulli

Ore 13.30 Piramide Brigate Partigiane
Taglieri resistenti 
Apertura punto ristoro a cura di Circolo ARCI Scopeti in collaborazione con Croce Azzurra Pontassieve sez. Montebonello.

Ore 15.30 Faggeta di Monte Giovi
Nome in codice Libertà - parole e canzoni Resistenti
Recital di e con Letizia Fuochi

Lascia il tuo commento
commenti