L'utilità del Tai Chi per superare i lunghi mesi di pandemia. Una lettera in redazione

Attualità
visibility366 - domenica 04 aprile 2021
di Redazione
Più informazioni su
Tai Chi
Tai Chi © N.c.

Una bella lettera che ci arriva da Licia e Roberta, di Pratolino:

Sono quasi le sei di pomeriggio, la giornata si è svolta come sempre: a casa la maggior parte del tempo o, al massimo, un salto in paese, a comprare qualcosa, unico momento di condivisione, a debita distanza, con qualcuno che non sia un familiare stretto.

Questi lunghi mesi di tensione per noi, come per chiunque altro, ci hanno provate. Ma c’è una cosa che ci da forza e ci aiuta sul piano fisico, mentale e sicuramente morale: le lezioni di Tai Chi serali!

Alle sei in punto, tutte le sere dal lunedì al venerdì i nostri Maestri, con passione e tenacia, ci tengono impegnate, se vogliamo, anche per quattro ore filate. Alle sei Manuela, con il suo fare paziente, insegna ai principianti e dato che questa disciplina più la si pratica e meglio ci si sente, è seguita spesso anche dai più avanzati. Alle sette e mezza, a volte fino alle dieci, il Maestro Leonardo insegna ai più avanzati: I-Kung, Chi-Kung, la forma a mani nude, la spada…

La serietà che mettono nell’insegnamento di questa disciplina e la perseveranza nell’esserci ogni sera ormai da molti mesi, fa di questi incontri un punto di riferimento sicuro; abbiamo così sentito la necessità di ringraziarli pubblicamente. Con il loro lavoro e la grande passione che trasmettono, ci aiutano a vivere più serenamente e ci stimolano a dedicarci con maggiore impegno a questa straordinaria disciplina difficile da spiegare a parole, poiché fatta di sensazioni interiori che coinvolgono corpo, cuore e anima.

Grazie di cuore!
Licia e Roberta
Allieve della sezione di Pratolino 

Il Maestro Leonardo, Discepolo di VI generazione della Famiglia Yang - Discepolo del GMº Chu King Hung, è Caposcuola della scuola nazionale di Tai Chi e Chi Kung ITCCA Centro Italia.

Lascia il tuo commento
commenti