Patologie uro-genitali. Nuova struttura all'ospedale del Mugello

Ecco di cosa si tratta

Attualità
visibility991 - domenica 28 febbraio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Ospedale
Ospedale © N.c.

Ospedale del Mugello. Una struttura dipartimentale per curare le problematiche del pavimento pelvico. Centro di riferimento per tutta l’Azienda USL Toscana centro. Fabbiani: “diagnosi e cura per le patologie uro-genitali spesso invalidanti”  

Sono patologie spesso invalidanti quelle che riguardano i prolassi genitali, uro-genitali e l’incontinenza e chi ne soffre, in casi estremi, è anche portato alla depressione, all’isolamento sociale e familiare. Riguarda sia uomini che donne e all’origine di queste patologie c’è l’allungamento della vita, il problema aumenta con l’avanzare dell’età, ma possono insorgere anche in età giovanile a seguito di interventi chirurgici e nelle donne dopo il parto e la menopausa. E’ questa la ragione per la quale all’Ospedale del Mugello è stata creata una struttura dipartimentale di riferimento per tutta l’Azienda ma che avrà una rete di collegamento con tutti i presidi”, - dichiara il dottor Massimo Fabbiani, direttore della nuova struttura che ha preso il nome di struttura di Diagnosi e Cura dei Difetti della Statica Pelvica e fa riferimento al Dipartimento Materno-Infantile diretto dal dottor Marco Pezzati.

L’entità del problema è sicuramente sottostimata per una forma di tabù e accettazione dimessa, come se fosse un destino a cui non è possibile sfuggire. Si stima che circa il 20% delle donne soffra di una di queste patologia e circa il 10% necessiti di intervento chirurgico di correzione.

In molte strutture ospedaliere sono presenti ambulatori uro-ginecologici e procto-ginecologici che si occupano di queste patologie in forma isolata o associate ora, invece, i pazienti avranno a disposizione anche una struttura esclusivamente dedicata con il relativo percorso assistenziale: dalla diagnosi alla terapia conservativa, alla riabilitazione pelvica fino all’intervento chirurgico nei casi più gravi. 

Il team multi specialistico della nuova struttura Dipartimentale è composto da ginecologi proctologi, urologi oltre a infermieri, ostetriche e fisioterapisti specializzati al fine di avere un inquadramento completo e la terapia personalizzata più efficace.

Queste patologie sono molto diffuse, generano imbarazzo, disagio familiare/sociale, isolamento per la vergogna ed il pudore di parlare di questa condizione. Poter disporre di questa struttura con il team di professionisti multidisciplinari darà alle persone, affette da queste patologie, la possibilità reale di affrontare e risolvere quei problemi che fino ad ora ritenevano inevitabili e inguaribili ”- ha sottolineato Fabbiani.

Il direttore sanitario del presidio ospedaliero la dottoressa Claudia Capanni ha aggiunto: “la presenza di una struttura dipartimentale nel nostro Ospedale lo qualifica ulteriormente e nel contempo offre una risposta specialistica di alto livello alle patologie del distretto pelvico le quali, se adeguatamente curate, permettono alle persone di ritornare a condurre una vita normale”.

Lascia il tuo commento
commenti