Inedita cerimonia per la festa della Misericordia di Borgo San Lorenzo

A causa delle restrizioni Covid la cerimonia si è tenuta per la prima dopo tanti anni in Pieve

Attualità
visibility355 - lunedì 18 gennaio 2021
di Aldo Giovannini
Un momento della cerimonia all’interno della Pieve
Un momento della cerimonia all’interno della Pieve © Aldo Giovannini

Bisogna tornare indietro di molti anni per ritrovare (1949) una cerimonia in occasione della festa di San Sebastiano, patrono della Confraternita di Misericordia, all’interno della Pieve di San Lorenzo invece che nell’Oratorio della Confraternita in via Giotto. Cosa che invece si è tenuta quest'anno per le note restrizioni del Covid 19, che hanno praticamente stravolto la normale vita sociale, culturale, civile e religiosa.

L’evento si è tenuto quindi nella Pieve di San Lorenzo per dare modo, data l’ampiezza della pieve borghigiana, che questa significativa cerimonia potesse avere una più ampia risonanza. Si festeggiava infatti il 174° anniversario della fondazione (19 marzo 1847) dell’antica e gloriosa istituzione, anche se purtroppo non c’è stata la tradizionale consegna dei panellini benedetti, e la vestizione di alcuni nuovi confratelli ed altre cerimonie inerenti all’evento.     

Comunque la cerimonia, con la Santa Messa celebrata dal Pievano don Luciano Marchetti, correttore della confraternita, accompagnata dai canti del “Semplicemente  Coro”, con all’organo il Maestro Marilisa Cantini, i componenti del nuovo Magistrato appena eletto e il nuovo Provveditore Piero Margheri, subentrato ad Umberto Banchi (vedi OK!Mugello, 13 gennaio 2021), hanno ufficialmente aperto quella che sarà la conduzione dell’istituzione borghigiana.

Nel suo breve intervento Piero Margheri, molto emozionato, ha ringraziato tutti i confratelli per la stima ricevuta dopo la sua elezione, iniziando così questo percorso amministrativo e di volontariato, affinchè la Misericordia sia sempre vicina ai bisogni della cittadinanza, come avviene ormai da 174 anni.

Per non disperdere memoria ecco la composizione del nuovo Magistrato: Piero Margheri (Provveditore), Stefano Barletti (Vice Provveditore); Marinella Rossini (Presidente del Magistrato); Filippo Margheri (cancelliere); Francesca Albonetti e Paola Bini (settore Capi di Guardia); Morena Berti, Marcello Paladini, Francesco Tarchi e Franco Terzini (settore Giornanti Attivi);  Arpina D’Agostino, Luigi Margheri (settore per altre categorie).

Dalle colonne del nostro giornale, un grazie grande così all’amico Umberto Banchi per tutto quello che ha fatto e realizzato nel corso del suo decennale mandato e un augurio a Piero Margheri, ed ai suoi collaboratori, di buon lavoro.

Lascia il tuo commento
commenti