Bici. 18esima edizione della Borgo-Santuario di San Luca a Bologna

Altri Sport
visibility721 - martedì 15 settembre 2020
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
La locandina della gara amatoriale Borgo-San Luca
La locandina della gara amatoriale Borgo-San Luca © Aldo Giovannini

Il tempo di archiviare la 24° edizione della cronoscalata Borgo San Lorenzo-la Colla” che si è svolta domenica scorsa 23 settembre 2020 che siamo a presentare la Borgo-San Luca: manifestazione non agonistica, un avvenimento di grande amicizia, una piccola-grande storia alle spalle per questa lunga pedalata, che vede impegnati quasi sempre alla fine di luglio (questa volta ci siamo spostati per le varie ragioni di Covid 19 il prossimo sabato 19 settembre 2020), un gruppo di amici di Borgo San Lorenzo e di altre località del Mugello (Vicchio, San Piero, Scarperia, etc,etc), partire la mattina presto da Borgo San Lorenzo, rigorosamente davanti all’edicola di Giovanni Mei nel viale F.lli Kennedy, per portarsi alla Basilica di San Luca a Bologna, attraverso le strade mugellane, con il Passo della Futa, la Raticosa per poi scendere verso Loiano, Monghidoro e quindi il bivio di San Luca.

Tutto iniziò nel 2002 (e noi lo vogliamo sempre ricordare, altrimenti non si entra nel contesto di questa manifestazione amatoriale), quando tre amici borghigiani, Emilio Gori, Mauro Noferini e Marco Gualdani, venendo a conoscenza che a un loro coetaneo, anch’esso appassionato di bicicletta, era stato diagnosticato un brutto male, decisero che, se si fosse salvato, tutti gli anni “per grazia ricevuta” sarebbero andati in bicicletta alla Basilica di San Luca che sovrasta Bologna.

La diagnosi era errata, grazie a Dio, ma da diciotto anni questi amici seguiti da un folto gruppo di appassionati (Emilio Gori purtroppo ci ha lasciato), si sono sempre ritrovati fra luglio e agosto (questa volta come sopra scritto a settembre), per raggiungere la Basilica bolognese.

Così sarà anche questa volta, con la tradizionale fermata sotto la lapide in bronzo in cima alla Futa per rendere omaggio a Gastone Nencini, e quindi via verso la meta. Siccome dopo tanta fatica “anche i salmi finiscono in gloria”, ciclisti e familiari tutti a pranzo al Ristorante La Piazzetta a Montorio.

(Foto A.Giovannini)

Lascia il tuo commento
commenti