Sindaci. Gli eletti ed i risultati del Mugello in un articolo

Nicola Di Renzone

Sindaci. Gli eletti ed i risultati del Mugello in un articolo

Sindaci. Gli eletti ed i risultati del Mugello in un articolo
27/05/2014

elezioni bigDi seguito abbiamo raccolto i risultati delle elezioni per i sindaci del Mugello. Una tornata elettorale che ha visto il vero e proprio ‘trionfo’ del Pd e il pesante arretramento dei Cinque Stelle. Buona lettura:

A Barberino di Mugello Gianpiero Mongatti si afferma con il 55,62% contro il 29,39% della lista Civica Per Barberino ed il 14,99% di Rifondazione Comunista. In tutto a Barberino i voti validi sono stati 5618 e 423 la schede bianche o nulle.

A Borgo San Lorenzo Omoboni vince al primo turno con il 58,03%. Seguono Frandi (10,19%), Margheri (9,57%), Gozzi (8,16%), Masini (7,93%) e Ferruzzi (6,12%)

A Dicomano è vittoria del Centro sinistra e del Partito Democratico. Il centrosinistra uniti per Dicomano (candidato Stefano Passiatore) ha ottenuto infatti il 52,69% contro il 31,21% della lista Riccardo Gabellini lista civica, il 13,13% del Movimento Cinque Stelle ed il 2,96% della lista civica Dicomano Viva. Nella lista di centrosinistra che ha vinto le elezioni, lo ricordiamo, rientrano Partito Democratico, socialisti e Sel.

Firenzuola si conferma l’unico comune con orientamento di centro destra in Mugello, il sindaco uscente, Claudio Scarpelli è stato infatti rieletto con la percentuale del 60,71% contro il 39,29% raccolto dalla lista civica Firenzuola Futura per Debora Righini. Un ottimo risultato; dovuto in gran parte alla spiccata caratterizzazione locale del programma e della lista. Che gli ha permesso di ribaltare i risultati delle europee, maggiormente favorevoli al centrosinistra anche a Firenzuola. Rimane da capire quanto hanno pesato sul voto gli annunci di detassazione fatti alla vigilia del voto. Annunci che riguardavano la sospensione della Tasi (clicca qui per l’articolo di OK!Mugello)

Palazzuolo premia il Sindaco uscente Cristian Menghetti e lo riconferma per il secondo mandato con la percentuale altissima dell’86 % dei voti.  L’evolversi dello scrutinio è stato chiaro e netto sin dalle prime battute. La battaglia è stata sulle preferenze che andavano a delineare i consiglieri di maggioranza. A vincere ed ad aver la fiducia della comunità sono stati i giovani under 30 che Menghetti ha voluto con se.

Nel comune di Scarperia e San Piero Ignesti (alla guida della lista con Ignesti sindaco) vince con il 67,85% (pari a 4586 voti). Al secondo posto Luca Parrini della lista civica Idea 2.0 (936 voti, pari al 13,85%), seguito dal Movimento 5 Stelle con Michelangelo Marsili (859 voti, il 12,71%) e da Tatiana Bertini (lista Liberamente a Sinistra) con il 5,59% (378 voti).

A Vaglia il candidato del Partito Democratico, Leonardo Borchi; viene eletto sindaco con il 67,8% dei voti (1986) contro il 21,37% di Vaglia Futura (Golini, 625 voti) e il 10,82% di Forza Italia (Scuriatti, 317 voti).

A Vicchio secondo mandato al sindaco uscente, Roberto Izzo. La sua lista Centrosinistra (formata da Pd e socialisti) ha ottenuto infatti il 73,16% (2878 voti) contro il 18,33 (721 voti) della lista civica Uniti per Vicchio (721 voti) e l’8,52% (335 voti) di Forza Italia. Una curiosità: il consigliere che preso più preferenza è stata la socialista Carlotta Tai seguita da Claudio Chicchi e da Marco

 

Nicola Di Renzone


Direttore responsabile della testata giornalistica OK!Mugello.

Tag:

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA