Questi pazzi pazzi rifiuti 2. Foto e segnalazioni dai lettori

Redazione OK!Mugello

Questi pazzi pazzi rifiuti 2. Foto e segnalazioni dai lettori

Questi pazzi pazzi rifiuti 2. Foto e segnalazioni dai lettori
13/01/2019

Su OK!Mugello una nuova edizione della nostra rubrica dedicata ai lettori reporter e alle vostre foto. Iniziamo da questo scatto realizzato da una nostra lettrice (Rossana) proprio questa mattina (domenica 13 gennaio) a Borgo San Lorenzo, lungo il viale di accesso a Villa Martini. Scrive la lettrice: “Non so davvero cosa aggiungere….. Dico solo che si parla tanto di disservizi e che niente funziona………  Ma a chi ha messo questo albero qui……cosa gli dovrebbero dire e fare?”. In effetti, aggiungiamo noi, civiltà e impegno sono richiesti anche a noi cittadini…

Benedetta ci scrive invece dal Cistio, per segnalare un cassonetto per la raccolta della carta che, a suo dire, non veniva svuotato da metà dicembre. In effetti, dalla foto (in alto), non si fa fatica a crederle…

Sempre intema di rifiuti alcuni lettori, almeno due, ci hanno segnalato il problema dei sacchetti sparsi lungo le strade (foto qui sopra, difficile dire se abbandonati o persi da qualche camioncino per la raccolta). Qui, ad esempio, siamo su una delle tante strade mugellane…

Infine una disavventura avvenuta due giorni fa a un’altra nostra lettrice, e relativa ai ritardi nella consegna della posta: Oggi il nostro caro postino di fiducia ha inserito nella nostra cassetta delle poste due lettere: una del comune di Borgo San Lorenzo riguardante le lampade votive del cimitero l’altra del consorzio di bonifica. Fino a qui tutto regolare. Il fatto è che il bollettino delle lampade votive riporta la scadenza 31/12/2018 e quella del consorzio di bonifica riporta la scadenza 20/12/2018. Come mai ci deve rimettere sempre il cittadino con spese maggiorate, equitalia, ecc.

In merito a questa segnalazione pubblichiamo le info che riceviamo dal Consorzio di Bonifica, che rassicurano il nostro lettore sulle scadenze da rispettare:

Gentile redazione,
Con spirito di servizio, di chiarezza e di vicinanza al cittadino-consorziato (a cui spero vogliate far avere questa ns. nota) precisiamo che la scadenza (20/12/2018) necessariamente indicata per legge sull’avviso di pagamento è da leggere insieme alla possibilità concessa da questo Consorzio di pagare tranquillamente con il bollettino e con tutti gli strumenti a disposizione in questa fase di riscossione bonaria fino a 60 giorni successivi alla scadenza (e dunque in sostanza in questo caso fino al 20/02/2019). Successivamente anche a questo termine potrà comunque essere possibile assolvere al pagamento in forma bonaria previo contatto con il Consorzio e verifica della validità del bollettino e degli altri metodi di pagamento almeno fino al momento in cui il Consorzio trasmette l’elenco degli insolventi all’Agente della Riscossione; in tutto questo periodo il contribuente non paga alcun interesse o mora e anche poi con la cartella di pagamento gestita dall’Agente della Riscossione l’importo per il Consorzio resta lo stesso e gli unici aggravi sono le spese di notifica (circa 5-6 euro) e i diritti di riscossione (1% dell’importo).

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA