Staffetta per il clima

Pratolino
il 22 maggio 2021 alle ore 13:00

Tanti gli eventi promossi in tutta Italia per parlare di educazione ai cambiamenti climatici e per la Festa della biodiversità

Indirizzo Parco Mediceo

Staffetta per il clima
N.c. © N.c.

La tappa toscana della 'Staffetta nazionale per il clima', in occasione della Giornata mondiale della Biodiversità, si svolgerà il 22 maggio in diretta streaming, la mattina, e nel Parco mediceo di Pratolino, il pomeriggio.

L'iniziativa nasce nell'ambito della rete Weec (World environmental education congress), una comunità mondiale di educatori ambientali nata nel 2003 con migliaia di aderenti in tutto il mondo, tra istituzioni scientifiche, enti e singole personalità, ed è organizzata dalla Città Metropolitana di Firenze tramite il Laboratorio Didattico Ambientale del Parco di Pratolino in collaborazione con Ateneo Sostenibile dell'Università di Firenze, Soc. coop. Terza Cultura, Centro per l'Unesco di Firenze e Extinction Rebellion. Il tema dei cambiamenti climatici verrà quindi messo in relazione con quello della biodiversità con un'attenzione agli aspetti dell'educazione alla sostenibilità ambientale.

L'incontro della mattina "Cambiamenti climatici e biodiversità", in diretta streaming, vede la partecipazione di esperti dell'università di Firenze e del CNR, educatori ambientali e scuole superiori del territorio fiorentino. Dopo gli interventi introduttivi della Consigliera Delegata all'Ambiente della Città Metropolitana di Firenze Letizia Perini, Di Tomaso Colombo del Parco Nord Milano per la Rete WEEC e di Vittorio Gasparrini del Centro per Unesco di Firenze, ci saranno i contributi di esperti ed educatori. Francesco Ferrini, ordinario presso Scienze e Tecnologie agrarie  dell'Università di Firenze, proporrà una riflessione sul rapporto tra cambiamenti climatici, biodiversità vegetale e pandemia con un occhio alle opportunità che abbiamo per un futuro più sostenibile.

Anita Maienza, ricercatrice dell'Istituto per la bioeconomia del CNR di Firenze, parlerà dell'importanza della biodiversità nel suolo.
Irene L'Abate, del Laboratorio Didattico Ambientale della Città Metropolitana di Firenze, presenterà possibili percorsi educativi sui cambiamenti didattici. Infine avremo l'intervento della 3AS del Liceo Gramsci di Firenze nel quale, insieme alla Prof.ssa De Luca, i ragazzi parleranno delle loro esperienze e dei loro progetti sulla biodiversità. Per concludere la mattinata verrà proposto, su iscrizione, un laboratorio online dal titolo "Piccole rivoluzioni per il clima" condotto da Salomè Baldion del Corso di laurea SECI-UNIFI e di Extinction Rebellion. 

Il pomeriggio vedrà protagonista il Parco mediceo di Pratolino dove la giornata prosegue con altre iniziative su iscrizione: il gruppo teatro di Extinction Rebellion coinvolgerà i presenti in una performance dal titolo "Aspettando l'alba" seguirà la pittura del "Climate Canvas", un lungo striscione che, unito a quelli prodotti nelle altre tappe della staffetta, verrà portato a Milano in occasione degli appuntamenti preparatori della COP26,   ed una visita guidata alla ricerca degli effetti del clima e delle scelte umane sulla biodiversità arborea del parco. 

Per info ed iscrizioni al laboratorio online ed agli eventi del pomeriggio clicca qui

Per seguire tutti gli aggiornamenti sulla "Staffetta per il clima" si può seguire la pagina Facebook di WEEC Italia - L'educazione sostenibile.