Grande notte Rock a Ronta. Foto e cronaca

Ezio Alessio Gensini

Grande notte Rock a Ronta. Foto e cronaca

17/07/2017

Grazie al deus ex machina Giacomo Agostini l’evento anche quest’anno ha preso forma. Ed è stato “il successo”. Pubblico molto “caldo” e al limite dei posti disponibili sabato 15 luglio 2017 al Circolo “La Terrazza” per il “RONTA ROCK PARK” con Max Gelsi, Alex Cerasani, Maurizio Solieri, Mimmo Camporeale, Beppe Leoncini e Lorenzo Campani. La “Cover di Vasco Rossi” per eccellenza, con tanta “Steve Rogers Band”, quindi tanta qualità.

Ma chi erano in musicisti in pedana a Ronta. Tanta qualità, tanta buona musica e tanta voglia di divertirsi, come sempre a Ronta è normalità.

Al basso Max Gelsi, che fa parte del gruppo di musicisti storici che accompagnano la cantante Elisa. Dopo oltre vent’anni di carriera vanta collaborazioni in studio e live come Session-Man con artisti del calibro di: Vasco Rossi, Gianna Nannini, Ivano Fossati, Tiziano Ferro, Max Pezzali, Arisa, Massimo Ranieri e molti altri.
Alla chitarra Maurizio Solieri. Chitarrista storico di Vasco Rossi fin dalla prima ora. Dal 1988 al 1990 lavora al progetto della Steve Rogers Band, intraprendendo un progetto musicale separato. Rientra in tournée con Vasco Rossi nel 1991, anno dello scioglimento della Steve Rogers Band e da allora in poi ricomincia la collaborazione. Nel 1995 si separa nuovamente da Vasco Rossi salvo poi tornare in pianta fissa nella band dal 1999 al 2012, in seguito alla morte di Massimo Riva. La collaborazione cessa definitivamente il 1º marzo del 2014. Maurizio Solieri partecipa attivamente come musicista, autore, produttore, compositore a numerosi album di artisti italiani: Alberto Fortis, I Nomadi, Massimo Riva e partecipa a eventi musicali come la Notte delle chitarre, oltre che pubblicare camei discografici come, uno su tutti,  “Non si muore mai”.

Alle tastiere Mimmo Camporeale, nel 1980 nasce la Steve Rogers Band con Mimmo Camporeale (tastiere), Roberto Casini (batteria), Massimo Riva (chitarra ritmica e cori), Andrea Righi (basso) e Maurizio Solieri (chitarra solista). Dopo 3 anni di concerti esce anche il primo singolo della band con la voce di Massimo Riva: Neve nera/Prendi e scappa. Nel 1984 alla batteria entra Daniele Tedeschi ed al basso Claudio Golinelli. Nel 1985 si aggiunge il sassofonista Andrea Innesto. Nel 1986 esce il primo album della Steve Rogers Band, I duri non ballano. Il 1987 segna la separazione da Vasco Rossi e l’anno seguente la pubblicazione dell’album di maggior successo della band, Alzati la gonna, che vince il Telegatto.

Con un nuovo batterista, Beppe Leoncini, il gruppo partecipa al Festival di Sanremo 1989 con il brano Uno di Noi nella sezione “Emergenti”, venendo eliminata dopo la prima esibizione. Nello stesso anno viene pubblicato il terzo album, intitolato Steve Rogers Band. Nel 1990 esce il quarto ed ultimo disco, Sono donne. Attualmente partecipa come ospite ai tributi a Vasco Rossi ed è ritornato a calcare la scena con la Steve Rogers Band a fianco di Maurizio Solieri, Claudio Golinelli, Beppe Leoncini, Christian Bagnoli e Andrea Innesto.

La voce inconfondibile di Lorenzo Campani: è la voce principale dei New Era, gruppo formato da ex allievi del CET (Centro Europeo di Toscolano) sotto la supervisione di Mogol. È inoltre la voce della SolieriGang, gruppo fondato da Maurizio Solieri. Fa parte del cast dell’opera popolare Notre Dame De Paris, ricoprendo i ruoli di Quasimodo (in alternanza a Giò Di Tonno) e Clopin (in alternanaza con Leonardo Di Minno). È stato anche semifinalista nel talent The Voice of Italy. È stato il leader dei Frontiera, gruppo da lui fondato, con cui ha inciso due album e aperto i concerti di due tour di Vasco Rossi. Ha inciso inoltre un album da solista e uno con i Clan Destino (ex band di Luciano Ligabue).

Alla batteria Beppe Leoncini: noto per essere l’attuale e lo storico batterista della Steve Rogers Band. Decenni di collaborazioni ad altissimo livello musicale: durante il Cantagiro del 1970, Junior Magli, che aveva già partecipato a San Remo con il brano A lei, si accorge di lui e lo chiama a suonare durante diversi concerti. Nel 1971 entra a far parte dei Cliffters, gruppo rock progressive (la band aprì il concerto di Jimi Hendrix a Bologna). Il primo disco della band con titolo omonimo esce grazie anche alla collaborazione con Francesco De Gregori. La conferma del consolidato successo raggiunto dalla band arriva quando nel 1973 vengono scelti proprio i Cliffters per aprire il tour dei Van Der Graaf Generator. Nel 1976 fonda la Big Baboon Band di genere opposto a quello dei Cliffters: i ritmi sono quelli della disco dance, salsa e musica sudamericana. Il primo disco, prodotto da Gino Paoli contiene il singolo “Baboo Baboon” che conduce il gruppo al successo ed a vincere il primo Telegatto della carriera. Nel 1976 lascia la band e si ritrova a suonare con Claudio Golinelli. Il 1980 lo vede totalmente impegnato in tour con Franco Simone in America del Sud. Nello stesso periodo partecipa a varie trasmissioni televisive tra cui la serata finale del Festivalbar 1982 all’Arena di Verona e dal 1983 inizia una nuova esperienza con l’occasione del tour mondiale di Albano e Romina Power.

Nel 1988 il bassista Claudio Golinelli lo chiama per entrare a far parte della Steve Rogers Band. Da qualche anno partecipa attivamente al progetto Reunion Steve Rogers Band con cui ha inciso un disco live ed ai progetti Beatles e Rolling Stones ed Il Nostro Canto Libero, cover band di Battisti, con la quale ha inciso il disco Samsara componenti della band Aldo Tagliapietra delle Orme, Claudio Rudella e Cristian Pugliese.

All’ultimo momento si è aggregato la Guest Star Alex Cerasani, chitarrista ternano trentacinquenne autore del videoclip ironico “Sei un grande” che ha spopolato in rete.  A 16 anni entra nel gruppo ”Blue Style Band” ispirato a chitarristi che hanno fatto storia come Eric Clapton, Jimi Hendrix, Brian May ed altri. Studia da autodidatta e a 19 anni si trasferisce a Perugia diventando chitarrista degli ”AlterEgo”. Inizia cosi’ un intensa attivita’ Live e negli anni successivi suona in molte cover e tribute band del centro Italia. Nel 2003 inizia a scrivere brani inediti come Summer Track e Notte d’Aprile. Nel 2005 Solieri lo chiama sul palco ad eseguire Little Wing di Jimi Hendrix e da quell’anno comincia una serie di collaborazioni tutt’ora attive con famosi musicisti italiani come: Mimmo Camporeale, Ricky Portera, Claudio “Gallo” Golinelli, Maurizio Solieri, Gianni Nazzaro, Beppe Leoncini, Lorenzo Campani, Sandro Giacobbe e molti altri.

Foto & Videoclip realizzati da Ezio Alessio Gensini

Ezio Alessio Gensini


Un commento

  1. Piero ha detto:

    Come era solito dire i’ Guerra, ex renaiolo e vecchio traghettatore dell’Arno in zona Anconella:
    “Bene, domani rinvilia i’ pane!”

Comments are closed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA