OK!Mugello

La prima edizione del Festival della Montagna Fiorentina

Nel fresco della vegetazione, alle porte del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, una full immersion...

  • 303
Alberi - Montagna Alberi - Montagna © Foto di Larisa Koshkina da Pixabay
Font +:
Stampa Commenta

È in arrivo il primo Festival della Montagna Fiorentina, due settimane di eventi per celebrare la vita e la cultura della montagna di mezzo, nell’Appennino Tosco-Romagnolo, a soli 40 minuti da Firenze. Un’iniziativa che nasce dai bisogni del territorio che lo ospita e si apre a contributi esterni per generare nuove reti di relazioni, competenze e un rinnovato senso dell’essere comunità. Una comunità che non vede l’ora di far sentire i suoi visitatori parte di essa.

Nel fresco della vegetazione, alle porte del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, una full immersion nell’atmosfera vibrante dei paesi in festa, animati da un ricco programma di musica, arte, esperienze, attività all’aria aperta e un trionfo di sapori locali.

Un Festival unico e gratuito, con servizi innovativi, come spazi di coworking gratis e postazioni per il campeggio libero, per vivere la Montagna Fiorentina da veri abitanti temporanei. 
Tra gli ospiti del ricchissimo programma della prima settimana a Londa:  Sethu (21/06), Carlo Maver (22/06), La Nuova Pippolese (21/06) e molti altri ancora. 
Nel “secondo tempo” del Festival, che sarà ospitato a San Godenzo: l'Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino (16/07),  Maurizio Carucci Ex-Otago (17/07), Sarafine (20/07). Info e programma completo su https://montagnafiorentina.com/festival.  


"Questo Festival  - ha detto il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani – che prende le mosse all’amore degli abitanti per la propria terra, celebra da un lato e promuove, dall’altro, la cultura montana della Toscana in tutti i suoi aspetti.   Attorno al mondo della montagna ruotano infatti tutela dell’ambiente, storia, economia, sport, enogastronomia con tante eccellenze, tradizione e solidarietà. Per questo siamo felici di sostenere questa manifestazione che può contare su finanziamenti europei NextGenerationEU e del PNRR Cultura”. 

La vicepresidente e assessora all'agricoltura e alle aree interne, aggiunge che la Regione vuole che  le aree montane diventino sempre più un elemento  di crescita economica e sviluppo sociale perché hanno un'importanza strategica, possono favorire i giovani infatti e il ripopolamento di questi territori. La Regione dà dunque il benvenuto al Festival della Montagna che aiuta la tenuta dei territori e li spinge verso progettualità organiche orientate allo sviluppo e alla valorizzazione.


L'iniziativa rientra in un progetto più ampio dedicato alla Montagna Fiorentina. Una storia che prende vita dall’amore profondo degli abitanti per la propria terra, sostenuta dalla determinazione degli amministratori e dalla partecipazione attiva dei cittadini, delle imprese e delle associazioni locali. Il Festival è promosso dai Comuni di Londa e San Godenzo in partenariato con LAMA Impresa Sociale, le Proloco dei due Comuni, l’Associazione La Casa del Sole e della Luna, il Gruppo Perché No OdV e Trame di Cultura, oltre a molte altre associazioni del territorio. È realizzato con il patrocinio del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, della Regione Toscana, della Città Metropolitana di Firenze e dell’Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve e con il sostegno dei finanziamenti europei NextGenerationEU e del PNRR Cultura. Il progetto Montagna Fiorentina si propone di affrontare le sfide economiche e sociali tipiche delle aree interne, promuovendo la rigenerazione e lo sviluppo territoriale.

I servizi del Festival 
Dal 16 al 23 giugno a Londa il Festival della Montagna Fiorentina offrirà al pubblico servizi speciali e gratuiti per poter vivere pienamente la settimana di eventi. Tra questi un coworking pubblico e gratuito presso la Sala Polivalente accanto alla Biblioteca Comunale di Londa. Il servizio, disponibile dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18, include: postazione di lavoro in scrivania, accesso al wi-fi e servizio di accoglienza. Per prenotazioni [email protected] o WhatsApp 3485485152. 

Lascia un commento
stai rispondendo a