Pubblicità

E i genitori ringraziano – 100 passi verso la legalità. E’ il progetto che ha portato gli alunni della IIIA della Scuola media di Vicchio in Sicilia: nei luoghi simbolo delle stragi di mafia e sui terreni confiscati alla criminalità. Tra i luoghi visitati la casa di Peppino Impastato e il memoriale di Portella della Ginestra. Poi Corleone e il Laboratorio della Legalità, che rappresenta cento anni di resistenza alla mafia. L’edificio è stato infatti confiscato a Provenzano, e rappresenta una mossa importante per l’antimafia corleonese. Poi le soste ai luoghi simbolo di Capaci e Via D’Amelio. E il viaggio di ritorno per i ragazzi è stato occasione di riflettere. Afferma Margherita: “Vivere certe esperienze è diverso da studiarle a scuola”. O ancora Alessio: “Secondo me non è stato un viaggio, una gita, ma una lezione di vita”. Per dare continuità le insegnanti hanno attivato una raccolta fondi.

Intanto i genitori dei ragazzi hanno inviato alla redazione una lettera nella quale ringraziano i professori che hanno accompagnato i loro ragazzi in questo viaggio:

Ringraziamo anticipatamente per la collaborazione.

Il Viaggio della Legalità, svoltosi dal 5 al 9 di Marzo 2019, tra Corleone e Palermo, dai ragazzi e dalla 3′ media sez. A dell’I.Comprensivo Statale di Vicchio, si è concluso.
Il gruppo è rientrato a Vicchio, palesemente stanco, ma soddisfatto ed arricchito da questa esperienza, che è stata un concentrato di novità, di emozioni, di istruzione, ma anche di svago.

Vogliamo, quindi, ringraziare la tre professoresse (Elisa Borselli, Giada Benesperi e Simonetta Milani) che hanno reso possibile questo viaggio e che hanno accompagnato e guidato i ragazzi durante questa esperienza, l’Istituto Comprensivo Statale di Vicchio che ha permesso tutto questo, la Cooperativa “Lavoro e non solo” che ha ospitato i ragazzi come se fossero di casa ed il Sig. Serafino Petta, unico superstite e testimone della strage di Portella della Ginestra.
Ringraziamo, infine, tutti coloro che hanno sostenuto questo progetto aderendo al crowdfunding ed alla sottoscrizione a premi.

Siamo convinti che questa esperienza abbia insegnato ai ragazzi il valore della legalità e della responsabilità e di quanto coraggio e tenacia occorrano per difenderli.

I genitori della classe 3 media – sez. A dell’I.C.Statale di Vicchio.

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.