Pubblicità
Quella con la Bandabardò in piazza Giotto a Vicchio è stata una festa, nel senso più bello del termine, con il pubblico che aveva riempito ogni spazio disponibile, che ha ballato e cantato per tutta la sera. Il successo era annunciato da giorni, e nonostante il tempo promettesse acqua a non finire, il concerto della famosa band fiorentina si è svolto regolarmente durante la terza serata di Etnica 2018.
Non a caso si definiscono «il più scalcinato e improbabile accrocchio di musicisti irriverenti, fuori da qualsiasi legge di mercato e di tecniche di marketing, un controverso fenomeno destinato a cavalcare fino ad oggi una originale storia» una storia fatta dei pezzi eseguiti ieri sera, da “Sette sono i re” a, “mojito footbal club” ed ancora ,” 20 bottiglie di vino”, “tre passi avanti e”.Ça plane pour moi”.
Dichiarano di essere amanti della musica da discoteca e miscelano Barbra Streisand con “Balla” di Umberto Balsamo, poi eseguono “Il giudice” con la quale hanno vinto il Premio De Andrè. Lo spettacolo è divertente ed  ha trascinato il pubblico in danze frenetiche regalando ai partecipanti ad Etnica una serata veramente eccezionale.
Trionfo finale con l’immancabile “Beppeanna”e sigla di chiusura con Je t’aime moi non plus per un concerto veramente, veramente strepitoso

Pubblicità
Condividi
Attore e scrittore. Cura la rubrica di cultura e spettacoli per il settimanale Il Galletto.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.