Questa notte, i Carabinieri della Tenenza di Pontassieve sono intervenuti per ben due volte, su segnalazione al 112, presso un’abitazione in Pelago via Vallombrosa per forti rumori molesti ed hanno tratto in arresto in flagranza di reato di resistenza a un pubblico ufficiale G.G., venezuelano di 31 anni, vecchia conoscenza dell’Arma.

Nel corso del primo intervento, effettuato intorno alle ore 04:00, l’uomo è stato sorpreso, assieme alla propria fidanzata, in evidente stato di ubriachezza, ed alla presenza dei militari continuava ad assumere quell’atteggiamento di molestie e disturbo venendo così deferiti in stato di libertà per molestia o disturbo alle persone aggravata dallo stato di ubriachezza abituale.

Dopo circa un’ora, poco dopo le ore 05:00, i militari intervenivano nuovamente per lo stesso motivo. In detta circostanza l’uomo pur di non far andare via la fidanzata perché voleva lasciare l’abitazione non esitava a minacciare e spintonare anche i Carabinieri. I militari, al fine di tutelare l’incolumità della donna, bloccavano l’uomo che tentava strenuamente di divincolarsi. Dopo la compilazione degli atti è stato messo a disposizione della magistratura fiorentina.

Condividi
Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

Commenta l'articolo, scrivi qui!