Pontassieve – Ieri (lunedì 10 aprile) è stata la giornata di due importanti “nuovi inizi” nella frazione di Sieci: 12 alloggi di edilizia residenziale pubblica sono stati inaugurati in Via Morvillo; l’apertura del nuovo giardino pubblicoLa città dei bambini” in Piazza dell’Unità.

Riguardo al primo evento, a consegnare le chiavi alle 12 famiglie beneficiarie sono stati il Sindaco di Pontassieve Monica Marini, l’assessore alla politiche per la casa Cinzia Frosolini e il presidente di “Casa Spa” Luca Talluri – società che gestisce il patrimonio residenziale pubblico. L’edificio residenziale pubblico (erp), che si trova sul bordo esterno proteso sulla zona collinare di Santa Brigida, è stato realizzato con le più moderne tecnologie riguardo la sostenibilità ambientale e il risparmio energetico, con una spesa complessiva intorno al milione di euro. Ma canoni e materiali sono quelli dell’edilizia tradizionale.

Architettonicamente l’edificio è caratterizzato da un vano scala centrale con attorno quattro alloggi per piano; due le facciate principali affacciate sulle rispettive strade prospicienti; logge coperte sui balconi anteriori; coperture con falde a padiglione e a capanna con tegole portoghesi; il telaio è in muratura e laterizio con isolamento a cassetta; le finiture prevedono finestre e persiane in legno, canali di gronda e discendenti in rame; il riscaldamento è singolo con caldaie a condensazione.

I 12 alloggi sono in prevalenza piccoli, 7 con soggiorno e angolo cottura, camera doppia, bagno; 5 di medie dimensioni con zona giorno e cucina, due camere doppie, bagno. Tutti hanno anche cantina e posto auto nel semi-interrato. Considerevole anche la classificazione energetica A1, A2 e B, a seconda dell’appartamento, con prestazioni che vanno dai 34 kWh/mq all’anno, fino a 68.

A Pontassieve si arriva ad avere quindi quasi 300 alloggi erp, di cui una ventina a canone d’affitto calmierato – per una popolazione che è quasi il 40% dei residenti in Valdisieve – il comune ospita quasi la metà dell’intero patrimonio pubblico residenziale dell’Unione dei Comuni Valdarno e Valdisieve, così distribuito:171 alloggi a Pontassieve, 18 a Montebonello, 52 a Sieci, 2 a Doccia, 1 Santa Brigida e 36 a Molino del Piano; per più di 600 persone ospitate.

Il secondo evento inaugurale, sempre nella frazione di Sieci, ha riguardato il nuovo giardino pubblico “La città dei bambini”. Dopo l’esibizione del Coro “CIPÌ”, formato dai bambini della scuola di musica comunale, è stato sempre il sindaco di Pontassieve Monica Marini a scoprire la nuova targa all’ingresso del parco.

Oltre all’installazione di nuovi giochi più accessibili a sostituzione dei vecchi ormai obsoleti, l’intervento è consistito nella riparazione di quelli danneggiati, ma ancora utilizzabili. Il costo è stato di circa 20 mila euro, di cui 7 mila provenienti dalla Regione, come ha spiegato il sindaco stesso – L’intervento, che tiene conto anche delle osservazioni dei cittadini della frazione, è stato realizzabile anche grazie al progetto presentato, che ha permesso di ottenere i fondi regionali per l’abbattimento delle barriere architettoniche. Da segnalare anche la collaborazione dell’associazione “Cuore di mamma” che ha contribuito alla realizzazione di un’altalena dedicata ai bambini con disabilità.

Condividi
Redazione Maturità scientifica presso l'istituto E. Balducci di Pontassieve. Laurea triennale in studi internazionali conseguita presso la Cesare Alfieri di Firenze. Attualmente studente magistrale in strategie della comunicazione pubblica e politica, sempre alla Cesare Alfieri di Firenze.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here