Foto di repertorio
Pubblicità

Nella mattinata di ieri (venerdì 24 agosto) i Carabinieri della Stazione di Londa hanno denunciato una donna 78enne della zona, ritenendola responsabile di una serie di piccoli furti ai danni delle tombe del locale cimitero.

L’indagine è iniziata dopo alcune denunce pervenute nelle ultime settimane per la sparizione dai loculi di oggetti ornamentali, tutti di valore economico irrisorio, ma spesso di enorme valore affettivo, come nel caso di alcuni modellini di auto e moto posizionati dalla madre sul sepolcro del proprio figlio morto in età assai prematura.

Vista la serialità degli episodi, sono stati predisposti appositi servizi all’interno del cimitero: proprio ieri mattina, nel corso di uno di questi, i Carabinieri della Stazione di Londa, hanno individuato un’anziana che aveva appena sottratto un rosario ed un pupazzetto dalla sepoltura di una donna, da cui già in precedenza erano spariti altri decori.

Non poca la sorpresa degli operanti quando hanno accertato che gli oggetti trafugati venivano poi gettati dalla donna in un ruscello che scorre nelle adiacenze del cimitero; l’anziana, che non ha fornito alcuna spiegazione in merito al suo comportamento, è stata così denunciata a piede libero per furto aggravato.

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.