Pubblicità

I Carabinieri Forestali denunciano 3 persone nel Comune di Pontassieve per abusi edilizi in area a vincolo paesaggistico. Oltre alle irregolarità edilizie riscontrate, sono state contestate false dichiarazioni negli atti procedurali da parte del titolare degli atti abilitativi e del tecnico Direttore dei Lavori.

27 Agosto 2018. Militari della Stazione Carabinieri Forestale di Rufina (FI) e della Stazione Parco CC di San Godenzo (FI), hanno eseguito controlli nel Comune di Pontassieve (FI), per verifiche in merito all’abbattimento di alcune piante di cipresso all’interno di un cantiere edile allestito per la realizzazione di una piscina e la sistemazione di spazi esterni.

Dopo il primo sopralluogo i Carabinieri Forestali hanno eseguito, in collaborazione con la Polizia municipale di Pontassieve, alcune verifiche in merito all’esecuzione dei citati lavori edili ricadenti in area sottoposta a vincolo paesaggistico. Dalle attività investigative condotte è emerso che l‘intervento edilizio e l‘abbattimento delle piante di cipresso era stato eseguito in difformità dal permesso a costruire ed al nullaosta paesaggistico.

Sono state inoltre riscontrate delle false dichiarazioni alla Pubblica Amministrazione da parte del titolare degli atti abilitativi e del direttore dei lavori. 3 persone sono state segnalate all’Autorità Giudiziaria per violazione all’art. 181 comma 1 del Decreto Legislativo 42/04 (Vincolo Paesaggistico), all’art. 44 comma 1 lett. c) del DPR 380/01 (Abuso Edilizio) e agli artt. 481 e 483 del Codice Penale (Falsità ideologica in certificati commessa da persone e da privato in atto pubblico).

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.