Pubblicità

Entra nel vivo la realtà del Mercato del Contadino nel Comune di Vaglia che oltre allo spazio dedicato agli agricoltori, artigiani e ai venditori di prodotti a km zero per la vendita nella piazza antistante il palazzo comunale, tutti i sabati mattina dalle 8,30 in poi, arricchisce la sua offerta culturale con una serie di incontri e laboratori che si svolgeranno nella sala Nilde Jotti all’interno del comune di Vaglia con il seguente programma: sabato 16 marzo alle ore 10.30 laboratorio di cesteria a cura di Garanzia Partecipata, sabato 23 marzo alle 10.30 presentazione di È nostra. il Fornitore cooperativo di energia elettrica rinnovabile, sostenibile, etica con la Vicepresidente Sara Capuzzo, sabato 30 marzo alle ore 10.30 Laboratorio-dimostrazione “Come si fa il formaggio!” a cura di Garanzia Partecipata, sabato 6 aprile alle ore 10.30 Canti popolari a cura di Semplicemente Coro con raccolta fondi per il restauro dell’organo della Chiesa di Faltona, sabato 13 aprile alle ore 10.30 presentazione del libro “Il Guardiano” alla presenza dell’autore Max Strata, sabato 27 aprile alle ore 10.30 “Picco per Capre” presentazione del saggio sulla triplice crisi: economica, energetica, ecologica, capire cercando di cavarsela con gli autori Jacopo Simonetta e Luca Pardi.

“L’amministrazione di Vaglia è’ lieta di veder prendere forma e consistenza il Mercato del contadino, – ha affermato l’assessore Camilla Santi – che dopo un lavoro di stesura del regolamento, con la collaborazione degli agricoltori locali e una inaugurazione che ha visto la partecipazione di molte persone e performance di artisti di strada da tutta Italia, oggi si arricchisce con un programma culturale che come dice il titolo promuove una transizione necessaria sia alimentare, dando la possibilità di reperire prodotti genuini ed etici, che culturale, affrontando insieme temi che invitano a cambiare stili di vita in un senso di maggior rispetto della natura che ci circonda, unico ambiente in cui è dato all’uomo sopravvive e vivere. Un ringraziamento a Giulio Signorini, cittadino attivista e alla ProLoco Vaglia Mugello e a tutti gli agricoltori che portano avanti un duro mestiere.”

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.