Riportiamo, come di consueto, il resoconto settimanale delle squadre della STM Pallacanestro sui campi di basket.

Scoiattoli 2009 c/o Baloncesto
Scoiattoli 2009 impegnati nella tappa del loro campionato presso la Baloncesto Firenze insieme ad altre quattro società. Buona la prova di tutto il gruppo, che sta facendo vedere miglioramenti importanti sia nella conoscenza delle regole di gioco che nel modo di stare in campo pronti a lottare per rubare la palla agli avversari. Da sottolineare alcuni canestri nati anche dopo tre quattro passaggi cosa assolutamente non facile per questa fascia di età. (Emanuele Casprini)

Aquilotti 2007-8

STM Pallacanestro-Prato Basket Giovane 18-6 (58 a 16)
Buona prestazione del gruppo Aquilotti impegnato al Palacollina contro la Coriacea Prato. I ragazzi di coach Chiari vincono tutti i tempini dimostrando in attacco tanta voglia di passarsi la palla come dimostrano i tanti punti messi a referto. Buono l’impegno e la determinazione mostrata con sprazzi di gioco di buona caratura con passaggi e collaborazioni.

Il commento del Coach: Sempre di più vediamo mettere in pratica le cose fatte in allenamento, la strada è quella di proseguire impegnandosi per continuare su un percorso che sembra sia ben intrapreso.

Flavio Chiari

Esordienti competitivo

Freccia Azzurra- STM Pallacanestro 30-40
Prima giornata di ritorno del campionato Esordienti competitivo per i ragazzi Borghigiani. Remake della sfida della settimana scorsa contro i Fiorentini della Freccia Azzurra. Partita in sostanziale equilibrio per i primi due quarti dove i ragazzi di coach Chiari chiudono in vantaggio per 20 a 14. Decisivo il terzo tempino dove i Borghigiani stringono le maglie difensive e trovano facili canestri in contropiede. Il parziale è eloquente 16 a 7.

A fine gara il commento del coach:  la settimana scorsa avevamo vinto più per giocate dei singoli, oggi è il collettivo che ha fatto la differenza. Basta guardare i numeri: in tutti i tempini abbiamo avuto punti da tutti i ragazzi scesi in campo e questo è sicuramente la nota più positiva della giornata. I ragazzi stanno crescendo, vedo una squadra che rispettando i loro tempi sta acquisendo un’identità importante.

Flavio Chiari

U14

Sancat – STM Pallacanestro 73-38
Sconfitta come da pronostico contro una formazione che, oltre ad essere avanti a livello tecnico, ha sicuramente il merito di tenere alta l’intensità per tutta la durata della gara mettendo alle corde i borghigiani che tengono il passo solamente nei primi sei minuti di gara. Da qui oltre che a livello fisico i nostri ragazzi smettono completamente di giocare e per i padroni di casa è facile indirizzare la partita a loro favore. Negli ultimi due periodi i borghigiani abbozzano una reazione ma la fase difensiva offre troppe disattenzioni e la formazione fiorentina ne approfitta e gestisce il vantaggio fino al termine della gara. (Lorenzo Borselli)

Prima divisione

STM Pallacanestro-Quartiere 5    82-74
Partita di cartello, la seconda del girone di ritorno quella a Firenze tra Q5 e STM Borgo San Lorenzo. Per i Giants è una partita importante sia per la classifica ma anche per riprendersi dalla brutta sconfitta di domenica scorsa. L’ avvio è da incubo…e alla fine del primo quarto il punteggio dice 25-7 con i borghigiani incapaci di mettere in campi qualcosa di cestisticamente accettabile. Gli urli di Bocciolini, sicuramente sopra le righe per troppi minuto della partita, fanno partite un piccolo e faticosissimo recupero che porta a chiudere il secondo quarto sotto di 13. Riparte il match è continua la rimonta che vede arrivare la squadra anche a -4, ma tutte le volte la scelta in attacco è molle e senza intensità. I ragazzi ci provano fino alla fine anche con il fallo sistematico ma il Q5 dalla linea della carità e quasi perfetto e la partita finisce 82 74.

Il commento del Coach: Mi scuso per gli eccessi di ieri, ma volevo difendere la squadra in un momento così difficile. Dispiace non riuscire a impattare la partita fino dal primo quarto, stiamo già discutendo con lo staff come apportare qualche cambiamento per partire subito bene. Durante la partita, nonostante il gran sacrifico, molte volte ci perdiamo e le nostre scelte sono senza identità precisa e quindi risultano molli e prevedibili. Alla fine oltre al cuore e al coraggio nel basket ci vuole tanto tanto cervello.

Condividi

Rispondi