Pubblicità

Per i tifosi dell’Arezzo, della Robur Siena, del Pontedera, della Carrarese, del Pisa, della Pistoiese così come per quelli di tutte le altre squadre della Serie C finalmente si torna in campo con un turno infrasettimanale (probabilmente si tratta davvero di una prima volta…) da mercoledì 19 settembre dopo davvero tantissimi rinvii.

Il collegio di Garanzia del Coni presieduto dall’ex ministro degli esteri e della funziona pubblica Franco Frattini, ha infatti finalmente preso una decisione finale sui ripescaggi della Serie B che rimarrà con la strana formula delle 19 squadre nonostante il parere opposto dello stesso Frattini. Dopo questa decisione conseguentemente il sorteggio dei calendari della terza divisione calcistica italiana è finalmente arrivato e fatto in tempi davvero rapidi per dare la possibilità di cominciare finalmente a giocare.

L’inizio dei campionati di C fino a qualche giorno era ancora prevista per sabato 15 e domenica 16 settembre ma ci è mancato davvero poco,  arrivando ai limiti del paradosso, che alcuni siti di scommesse come quelli recensiti da Gallinascommesse.it iniziassero a quotare anche il giorno del sorteggio dei calendari e l’esatta partenza, finalmente, delle partite in campo.

Per quanti problemi abbia avuto il calcio italiano in questi anni, una situazione come quella che si sta vivendo questa estate non si era mai verificata. La totale mancanza fino a questi giorni di certezze su ripescaggi, numero di squadre di ogni categoria e quant’altro non aiuta di certo un movimento che al di là della ricca Serie A, sta conoscendo un lungo momento di affanno economico con squadre fallite a ripetizioni. Ed inoltre in primis i tifosi non meritano certo questo trattamento così poco rispettoso della propria passione.

La C poi ha vissuto continue tensioni con cambi di nome a ripetizioni (ricordate la dicitura Lega Pro?) e proposte di riforma che si sono susseguite nel corso degli anni ad una velocità letteralmente vorticosa senza alcuna coerenza.

Nel frattempo comunque le  squadre toscane si sono mantenute all’erta per l’inizio del campionato. L’Arezzo ad esempio ha voluto isolarsi da tutte le problematiche delle politiche del pallone e concentrarsi solo ed esclusivamente sulla preparazione al campionato che finalmente comincerà molto presto. Buoni segnali sono arrivati dall’ultima amichevole contro l’Empoli finita sul risultato di 1 a 1.

Pareggiare con una squadra di Serie A, se pur ampiamente rimaneggiata nella settimana delle partite delle nazionali, in una amichevole che sapeva anche di sgambata, è comunque un buon segnale. La rete di Cutolo fa poi ben sperare sul giocatore a cui i tifosi ripongono le maggiori speranze nella fase offensiva della squadra allenata da mister Alessandro Dal Canto.

Oltre al calcio giocato, l’amichevole fra le due squadre toscane è stata anche l’occasione per premiare tra il primo ed il secondo tempo, il grande ex degli amaranto, Manuel Pasqual, che ha ricevuto un’autentica ovazione da parte dei suoi ex tifosi. Le tre stagioni del difensore tra il 2002 ed il 2005 sono state davvero indimenticabili ed hanno permesso al giocatore nato a San Donà di Piave di fare poi il grande salto alla Fiorentina ed arrivare fino alla nazionale maggiore.

Pubblicità
Condividi
Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.