Pubblicità

Si è conclusa nel migliore dei modi la stagione 2018 di Max Mugelli che ieri ad Estoril, in equipaggio con Patrick Sarrailh e Lucien Crapiz, vince il titolo di classe del Campionato Endurance VdeV con una gara magistrale, che lascia gli addetti ai lavori a bocca aperta.

Max infatti sin dalle qualifiche fa capire agli avversari che ad Estoril ci sarebbe stato poco da fare: il pilota di Ronta, con un giro pressoché perfetto, sigla infatti la pole position di classe con il tempo di 1.34.637, che gli garantisce addirittura il decimo tempo assoluto, mettendosi alle sue spalle 6 prototipi LMP3 ben più performanti della sua Renault RS01.

Se non bastasse, Mugelli scatta perfettamente al via e nel giro di poche curve con due sorpassi si porta perfino in quarta posizione assoluta, primo di classe, poco prima che entri la prima delle varie safety car che nel corso di sei ore sono entrate in pista.
Alla ripartenza Max lascia di stucco gli addetti ai lavori e infiamma il pubblico presente superando in rapida successione due prototipi e conquistando la prima posizione assoluta approfittando del pitstop anticipato del capofila!

Da questo punto inizia il capolavoro di Max, il pilota di Ronta, conquistata la prima posizione, impone un ritmo serrato che non permette agli avversari che lo seguono da vicino di attaccarlo fino a quando, verso la fine della prima ora di gara, un imprevisto colpo di scena lo mette KO. Max infatti deve alzare bandiera bianca in curva 1 e parcheggiare a bordo pista a causa della rottura improvvisa del semiasse posteriore sinistro. In una gara di 6 ore però nulla è perduto: la vettura di servizio riporta la Renault RS01 ai box dove i meccanici sono bravi a sostituire il semiasse danneggiato. L’operazione però costa all’equipaggio circa 40 giri di ritardo.

A quel punto cambia la strategia, con l’unico obiettivo di ritornare in pista per concludere la gara ed accumulare i punti necessari per potere chiudere matematicamente in testa il campionato. Dopo la riparazione e la ripartenza, tocca a Patrick fare il suo stint di 1 ora e mezzo seguito poi da quello di Lucien, mentre Max guida nell’ultima ora di gara, che poteva essere molto insidiosa anche perché gli ultimi 15 minuti vengono disputati con i fari accesi a causa dell’oscurità. Non soddisfatto di quello che aveva fatto sino a quel momento Max riesce perfino a siglare il giro più veloce della categoria che sugella cosi la sua entusiasmante prestazione.

Grazie ai punti ottenuti, e al ritiro giunto alla terza ora dei loro diretti avversari, la coppia Max Mugelli e Patrick Sarrailh vince il Campionato VdeV Endurance 2018 nella propria categoria.

Per chi vuole rivedere almeno la prima ora di gara di Max, la versione integrale della 6 ore di Estoril è visibile qui:

Max Mugelli
Sono felicissimo per la vittoria in Campionato, non è stata certo scontata perché l’equipaggio del team Solution F, con una vettura sempre più competitiva e con un pilota forte come il francese Cochet, è sempre stato veloce su ogni tracciato, e ci siamo giocati il titolo sino all’ultima gara.
Per quanto mi riguarda sono molto soddisfatto della mia prestazione all’Estoril. Ricevere innumerevoli complimenti dagli addetti ai lavori, dai ragazzi ai box, e anche dai tifosi a fine gara è una gioia enorme. Posso inoltre a questo punto sottolineare con orgoglio che in questa stagione, su un totale di 19 gare disputate, non ho commesso alcun errore di guida e in VdeV i risultati mi hanno dato ragione. Fisicamente sono stato in forma tutta la stagione perché durante lo scorso inverno mi sono preparato forse come non mai, ma soprattutto il continuo essere in gara (2 weekend al mese) mi ha permesso di rimanere sempre “in palla” e concentrato sull’obbiettivo. Questo lo vedi soprattutto sul giro secco in qualifica dove non puoi sbagliare e devi ottenere subito il massimo.
Difatti anche all’Estoril in qualifica ho guidato in maniera perfetta, fermando il cronometro su un tempo che sapevo sarebbe stato quasi impossibile da battere per i miei avversari.
In gara ho fatto altrettanto, dando il 110 % in ogni giro, conquistando la prima posizione assoluta di fronte a numerosi prototipi, cosa che non è mai accaduta a nessuna vettura GT in questa stagione. Ho fatto tante belle gare quest’anno, mi va di ricordare fra tutte Magny Cours e il Paul Ricard, ma mai ero riuscito a mettere la mia vettura per diversi giri davanti a tutti!
Peccato che ci ha fermato un problema tecnico, ma i meccanici sono stati bravi e rapidi (per quanto possibile) nel rimetterci in pista. Quando mi sono fermato in pista ho temuto il peggio, ma sapevo che la gara era lunga e che saremmo potuti anche ripartire. 
Il ritardo accumulato ci ha impedito di lottare per la vittoria, ma non ci ha impedito di raggiungere il nostro obiettivo: a noi servivano pochi punti per la conquista matematica del titolo quindi era necessario terminare la gara e così è stato.
Faccio i miei complimenti sia a Patrick che a Lucien che sono stati bravi nel non commettere errori, sono stati costanti nel passo gara e hanno accumulato altra utile esperienza in gara.
I nostri avversari dalla seconda metà della stagione sono diventati molto veloci, stargli davanti non è stato semplice, ho dovuto usare tutta la mia esperienza anche nel mettere Patrick nelle condizioni giuste per reggere il confronto.
Non dimentichiamoci che per lui è la prima stagione agonistica intera, le prestazioni che ha ottenuto sono di rilievo, sarà mio compito insegnarli ancora qualcosa per fare un ulteriore step in avanti che ci servirà sicuramente per il prossimo anno qualunque sia il programma.
Devo però ringraziarlo perché senza il suo supporto non avremmo potuto partecipare alla stagione e un grazie va anche ai ragazzi del team che sono stati fantastici, si è creato all’interno del box un bel clima, si lavora con serenità e professionalità anche per merito del team manager Lucien Crapiz, che oltre a fare il terzo pilota nelle 6 ore, è un ottimo coordinatore del team Demj.
Dedico a questo punto questa vittoria alla mia famiglia e ai miei amici, e a tutte quelle persone che mi sostengono nei miei progetti e ovviamente a tutti i miei tifosi. GRAZIE DI CUORE per il sostegno!

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.