Pubblicità

Esaltante tripletta degli atleti della Boxe Mugello in un venerdì sera pugilistico che li ha visti impegnati, e protagonisti, su due diversi ring.

Nel pomeriggio Ermir Haruni che, due settimane fa si era laureato campione regionale toscano nella qualifica Junior (66 kg), ha battuto a Mondovì il lombardo Kevin Maida, un boxeur con un record di tutto rispetto (11 vittorie, 2 pareggi, 7 sconfitte), guadagnando il pass per i campionati italiani di fine mese a Roma. Una vittoria nettissima, in cui il giovane di origine albanese si è imposto in ogni ripresa ottenendo un verdetto netto di vittoria da tutti e cinque i giudici. Haruni, che aveva all’angolo i maestri Gabriele Sarti e Ivo Fancelli, ha imposto il proprio pugilato fatto di coraggio, pugno pesante e serie a due mani e va, così, ad aggiungersi al compagno di squadra, Juri Balla, già qualificato per le finali Junior (60 kg) nella capitale.

In serata, poi, è stato il turno di due pugili Élite, Leonardo Sarti e Adama Camara, impegnati a Firenze alla Fortezza da Basso. Entrambi sono in preparazione per i campionati regionali di Carrara a fine ottobre. Camara (69 kg) ha incrociato i guanti con Josè Lavia dell’Ambra Libertas, boxeur esperto con più di 60 incontri alle spalle (30-7-26). Un match ordinato, in cui Camara ha avuto la meglio in tutte e tre le riprese e nel quale ha mostrato sia i suoi punti di forza, in particolare i movimenti veloci e le bordate potenti, sia i suoi punti deboli. Un ragazzo in crescita e che pare, finalmente, stia prendendo coscienza delle sue grandi potenzialità.

Poi è stato il turno di Leonardo Sarti (69 kg), in un rientro fatto di emozione e di tensione dopo quasi due anni dall’infortunio che lo aveva costretto ad un lungo stop. Sarti aveva di fronte Erikson Smajlaj, della Fight Club Firenze, un atleta con un buon record (19-1-13) dotato di un ottimo destro e molto coriaceo. I due pugili hanno dato vita al miglior match dilettantistico della serata in cui l’atleta della Boxe Mugello ha avuto la meglio facendo ricorso alla maggior esperienza  e ascoltando i consigli del Maestro Sarti, in questo caso nella doppia veste di tecnico e padre. Un buon rientro, convincente, che fa ben sperare per i campionati regionali.

Tre vittorie, insomma, che fanno morale e che costituiscono un ottimo viatico per le competizioni regionali e nazionali che attendono molti pugili della Boxe Mugello nei prossimi due mesi.

Nella foto di copertina, il momento della proclamazione di Haruni nell’incontro contro Maida

 

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.