Sarà un fine settimana di speranza ed attesa per la Boxe Mugello, con tre dei suoi atleti di punta in finale, domenica 12, nei campionati regionali Élite in svolgimento a Firenze, presso il Palazzetto di Castello in via del Pontorme 88.
Tre match sul filo del rasoio che si preannunciano combattutissimi e dall’esito a dir poco incerto.
Il primo che salirà sul quadrato sarà il trentacinquenne Alessio Cestaro (con un record di 16 incontri di cui 8 vinti, 6 persi e 2 pari) nella categoria fino a 49 kg, che se la dovrà vedere con il giovanissimo, appena diciottenne, Leonardo Esposito dell’Accademia Pugilistica Fiorentina (13-10-3). L’aggressività del mugellano contrapposta alla mobilità del fiorentino promettono spettacolo.
A seguire sarà il turno del ventiduenne Hermon Arefayne (21-44-5) che nella categoria fino a 52 kg incrocerà i guantoni con il pari età della Pugilistica Massese, Claudio Grande (69-21-5). Da una parte Arefayne che si presenta in gran forma, motivatissimo e voglioso di rivincita anche su certe decisioni arbitrali a dir poco discutibili negli ultimi incontri disputati, dall’altra parte un pugile di gran classe, già nell’orbita della nazionale e con un futuro radioso anche nei professionisti.
Il terzo boxeur mugellano a salire sul ring sarà Adama Camara (21-7-8) che sfiderà Leonardo Balli (25-6-3), del Boxing Club Calenzano nella categoria fino a 75 kg. Sarà un match in cui alla potenza ed esplosività del ventiquattrenne della società borghigiana si contrapporrà la freschezza, unita ad una non indifferente esperienza, del diciannovenne allenato da Ivano Biagi.
Tre combattimenti equilibrati, con i pugili che si presenteranno al massimo della forma, e che richiederanno sicuramente la massima attenzione anche da parte di chi dovrà arbitrare e giudicare gli atleti che in questi mesi ci hanno messo l’anima per arrivare al meglio all’appuntamento.
L’inizio degli incontri è previsto, per domenica, alle ore 18.
Condividi
Redattrice per l'Alto Mugello

Commenta l'articolo, scrivi qui!