Pubblicità

In previsione della annuale Mostra promossa dal Museo dei Ferri Taglienti nell’ambito del programma di valorizzazione/promozione delle peculiarità dell’artigianato scarperiese, è stato avviato un significativo scambio-collaborazione con il Museo Municipal de la Cuchelleria di Albacete in Spagna che ha accolto con molto favore l’idea di trasferire una parte delle proprie collezioni nelle sale del Palazzo dei Vicari di Scarperia.

La manifestazione espositiva che aprirà il 7 luglio oltre a mettere in luce le caratteristiche della coltelleria spagnola ed in particolare delle navajas richiamerà l’attenzione sulle modalità di commercializzazione dei prodotti affidata all’attività del coltellinaio ambulante, il cuchellero de cinto, che smerciava i propri prodotti offrendoli ai viaggiatori che utilizzavano la rete ferroviaria e viaria che faceva capo ad Albacete.

Una delegazione del Museo dei Ferri Taglienti e della Pro Loco di Scarperia, G. Carla Romby direttrice del museo, Lucia Lopresti responsabile delle esposizioni della didattica e delle visite guidate, Beatrice Malevolti esperta in museologia, Francesca Poli vice presidente della Pro Loco di Scarperia e il fotografo Francesco Noferini, ha incontrato l’Amministrazione Comunale di Albacete e la Direttrice del Museo Municipal de la Cuchelleria Mariana de Pascual per mettere a punto l’accordo di collaborazione e prendere visione dei materiali che faranno parte della Mostra. Si tratta di 140 pezzi che comprendono un nucleo più antico risalente al XVIII-XIX secolo, ed una serie di prodotti più recenti della collezione APRECU che si distinguono per la raffinatezza della lavorazione e la preziosità dei materiali.

Il sindaco di Albacete, Manuel Serrano, ha sottolineato l’interesse e il valore dell’iniziativa del Museo dei Ferri Taglienti che si configura come significativo momento di confronto della specializzazione artigianale dei due “paesi dei coltelli”.

Il Sindaco di Scarperia e San Piero, Federico Ignesti è soddisfatto per la collaborazione internazionale che mette in risalto l’importanza del Museo dei Ferri Taglienti ed anche la tradizione artigianale dei coltelli di Scarperia che produce veri e propri capolavori di artigianato e che una caratteristica esclusiva del territorio di Scarperia. E proprio per questo motivo abbiamo voluto aggiungere sulla carta intestata del Comune la dicitura “Città dei coltelli, capolavori di artigianato”, insieme a Borghi più Belli d’Italia e Città dei Motori.

Nella foto: un’immagine di archivio (foto Noferini)

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.