incubatore pianvallico
Pubblicità

incubatore pinvallicol’Incubatore di imprese di Pianvallico ‘Innovare nel Mugello’ al centro della polemica nel Consiglio dell’Unione dei Comuni del Mugello. Con un’interrogazione della Lista Civica Idea di San Piero a Sieve; che ne denuncia il sostanziale fallimento.

A presentarla il consigliere Luca Barletti; che chiede conto di un investimento di oltre 2 milioni di euro; a fronte del quale si continua ad accumulare deficit. L’interrogazione è riportata da un lungo articolo di oggi (giovedì 21 novembre) sulla pagina del Mugello del quotidiano La Nazione. Il consigliere punta il dito contro la gestione dell’incubatore, affidata alla Pianvallico Spa; con la metà dei sei posti disponibili che sarebbe vuota da tempo. Mentre, dice l’interrogazione, delle imprese che hanno usufruito dell’incubatore in questi anni nessuna sarebbe poi rimasta sul territorio mugellano.

E intanto ai due milioni iniziali si accumulano i costi di gestione. Il tutto darebbe il risultato di una perdita di oltre 90mila euro l’anno, solo in parte coperti da finziamenti regionali. Altra nota dolente il rapporto con i giovani. Il progetto che aveva coinvolto il liceo Giotto Ulivi, con la redazione da parte dei ragazzi di business plan, non è decollato; e nessuno di loro si è davvero lanciato nell’avventura imprenditoriale. Quale sarà allora il futuro della struttura?

Pubblicità
Condividi