mongatti-domenici

Nel suo tour elettorale in vista delle elezioni per il Parlamento europeo del 25 maggio, alle quali è candidato per il Partito Democratico nella circoscrizione Italia Centrale, Leonardo Domenici (ex sindaco di Firenze) domenica 27 aprile ha fatto tappa anche a Barberino di Mugello, dove ha incontrato il candidato sindaco del Pd Giampiero Mongatti.

Libri sul Mugello

Domenici è arrivato intorno alle 16 alla sede del comitato elettorale di Mongatti nel Corso a Barberino e si è soffermato a parlare con i presenti. Dove ha dichiarato, tra le altre cose: “Un’Europa che non è la nostra, un’Europa che deve diventare più trasparente, più democratica, più sociale e con una politica più autonoma per riformare i sistemi finanziari. In particolare, per quanto mi riguarda, mi impegnerò partendo dal lavoro fatto finora: dal nuovo regolamento per le agenzie di rating alla riforma del sistema bancario, dalla buona governance in materia fiscale alla tassa sulle transazioni finanziarie. Il successo delle forze progressiste e democratiche deve essere il punto di partenza per un Parlamento europeo che possa davvero modificare le politiche volute dai conservatori che hanno avuto il sopravvento in questi anni.”

Pubblicità
Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

2 Commenti

  1. Ma a voi sembra normale che un candidato “appoggiato” dal PD, abbia una propria sede elettorale proprio di fronte alla sede del proprio partito e che riceva “altolocate” personalità nel suo “pied a terre ” (si scrive così ?) anziché nella sede del suo partito ?
    Com’è che all’incontro non erano presenti tutti i componenti del direttivo del PD barberinese a cominciare dal segretario Pieri?
    Com’è che il Partito non comunica ai propri elettori che 5 membri del direttivo compreso il segretario si sono dimessi settimana scorsa per grosse incomprensioni con Giampiero Mongatti ?
    Come pensano di poter governare per 5 anni con il Partito spaccato ?
    l’esperienza Zanieri non è servita ?
    Sveglia Barberino !!!!

  2. oh katanga !

    forse ci è sfuggito un particolare …..

    Carlo Mongatti NON è il candidato del PD !!!

    è il cantidato di una coalizione formata da una lista che si chiama “diamogli un verso” (o qualcosa di simile, che vuole scimmiottare lo slogan di Matteo Renzi – adesso va di moda salire sul carro del vincitore ….)che insieme al PD e al partito socialista appoggiano la candidatura di Giampiero Zanieri ….

    la spaccatura con il PD si è incancrenita con la formazione delle liste, ma vedrete che da bravo agnellino, tornerà all’ovile ….

    e quando avranno dato un nome anche all’assessorato alle facilitazioni ….. torneranno tutti d’amore e d’accordo !!

Comments are closed.