Pubblicità

Secondo una ricerca condotta da Oponeo, negozio online di vendita pneumatici in questi giorni, più del 60% degli italiani possiedono una vettura. In molti casi, in famiglia sono presenti anche due o più automobili. Questo dato, ci mostra come l’Italia sia uno degli stati europei con più vetture pro capite. Inoltre, durante lo svolgimento della ricerca si è scoperto che circa il 50% del parco auto nazionale è formato da vetture che hanno più di 10 anni di vita. Questo dato, deve far pensare sul totale dei costi di manutenzione che gli automobilisti pagano ogni anno. Una vettura con molti anni e chilometri percorsi, quasi sicuramente ha un costo di manutenzione superiore a quello di una vettura più nuova.

La spesa media per una vettura in Italia, tra assicurazione, pneumatici e il costo delle varie rotture o manutenzioni ordinarie si dovrebbe aggirare sui 4000€ circa. A questo totale vanno aggiunti i costi per la benzina, che in Italia non è decisamente economica purtroppo.

Per chi abita in città, una spesa di circa 4000 Euro può essere eccessiva, se si deve calcolare che sarà necessario anche avere un posto auto dove parcheggiare e il prezzo dell’assicurazione potrebbe essere ancora più salato. In molte città italiane, Milano, Roma e Napoli per fare un esempio, i furti e gli scassi sono all’ordine del giorno. Purtroppo, questo porta ad avere dei costi sempre maggiori per una polizza sull’assicurazione.

Grazie al car sharing, sempre più presente sul territorio nazionale, scegliendo di attivare una polizza assicurativa a chilometraggio si può ottenere un forte vantaggio economico. Inoltre, è bene ricordare che in questo modo la vettura di proprietà si utilizza di meno e può mantenere più alto il suo valore di mercato.

I dati raccolti da Oponeo, sono molto simili a quelli presenti nell’annuario statistico dell’Automobile Club d’Italia, dove si possono trovare altre interessanti informazioni. Ad esempio, che il Trentino Alto Adige è la regione con la maggior crescita di nuove immatricolazione degli ultimi anni.

Dal punto di vista ambientale, il parco vetture italiano è composto per un buon 25%, da vetture Euro 0/1/2. Questo fattore, che naturalmente non è favore dell’inquinamento ambientale delle grandi città e dei fumi di scarico che vengono emessi ogni giorno, mostra che in Italia l’auto è un bene che si mantiene per molti anni.

L’importanza di eseguire le revisioni programmate e di far controllare la propria vettura da un meccanico specializzato è sempre maggiore. Quando si decide di investire i propri risparmi in una vettura che rimarrà di proprietà per molti anni, è bene affidarsi solo a meccanici autorizzati e dalle ottime competenze. Risparmiare dei soldi, potrebbe portare a rotture o problematiche ben peggiore nel medio/lungo termine.

Pubblicità
Condividi
Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

Commenta l'articolo, scrivi qui!