Pubblicità

Anche per la telefonia mobile – Disservizi Telecom: il Sindaco Menghetti chiede l’intervento del Prefetto e propone agli altri sindaci di sollevare il problema della gestione a livello nazionale. Ecco la nota che arriva dal Comune:

PALAZZUOLO SUL SENIO. Non è la prima volta che a Palazzuolo sul Senio si verificano disservizi sulle linee Telecom. Già negli scorsi mesi, infatti, per una settimana la linea telefonica non aveva funzionato, creando disagi ai servizi pubblici ed alle aziende del paese, oltre ai cittadini stessi che non potevano né effettuare né ricevere chiamate.Come specificato nella lettera che il sindaco Cristian Menghetti ha inoltrato al prefetto Laura Lega, i disagi continuano a verificarsi nella frazione di Misileo, e a intermittenza in tutto il comune, con gli esercenti che non possono accettare pagamenti elettronici attraverso il Pos perché trovarli funzionanti è un caso.
Molti utenti sono inoltre stati costretti a rivolgersi al Comune perché le loro linee telefoniche non venivano riparate ed i call center non gli davano ascolto, chiudendo le segnalazioni senza aver effettuato nessun intervento. Per il Sindaco Cristian Menghetti «Ormai siamo diventati lo sportello reclami degli utenti Telecom, perché evidentemente l’azienda si disinteressa dei propri clienti. Questo inverno ci è addirittura capitato che di fronte ad imprenditori infuriati per la mancanza di servizio, gli operatori dei call center abbiano inventato la scusa che i problemi delle loro linee erano causati dal Comune, perché non rilasciava il permesso a fare scavi per fantomatici lavori. Una novella che può andar bene per una città come Firenze, dove l’utente comune non può di certo andare a parlare con il primo cittadino per un problema al proprio telefono, ma che in un paese di 1.200 abitanti diventa una bugia dalle gambe corte e dimostra la mancanza assoluta di serietà da parte di questo gestore telefonico».
Ed ancora: «Anche per quanto riguarda il servizio di telefonia mobile ci sono dei problemi, dopo aver chiesto per anni il montaggio di un ripetitore di nuova generazione, finalmente quest’anno l’azienda ha dotato il paese del servizio 4G/LTE. Purtroppo però, il segnale erogato risulta più debole rispetto a quello precedente, e diversi utenti che si trovano nelle aree periferiche adesso risultano privati di un servizio che prima era presente».
L’amministrazione comunale è stata sempre collaborativa nei confronti del gestore telefonico Telecom, segnalando formalmente e informalmente ai responsabili di zona tutti i problemi emersi, ma ad eccezione di qualche tecnico, che ancora fa il proprio lavoro con passione, la struttura si dimostra assolutamente inadatta e insufficiente per gestire le infrastrutture di telecomunicazioni che il Ministero gli ha assegnato in gestione.
In questi giorni è in atto una discussione politica sull’opportunità di revocare la concessione delle infrastrutture stradali all’attuale gestore, invito i miei colleghi sindaci a sollevare lo stesso problema anche per le infrastrutture di telecomunicazione di proprietà pubblica poiché i cittadini hanno abbondantemente pagato queste linee con le proprie tasse quando furono realizzate dallo stato, ed oggi continuano a pagarle con delle fatture salatissime per ricevere in cambio un peggioramento del servizio, una manutenzione inesistente e per essere trattati a pesci in faccia dai call center senza ricevere alcuna considerazione in qualità di utenti di un servizio pubblico.

Pubblicità
Condividi

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.