Stamani (lunedì 13 novembre) il saluto di benvenuto del presidente Omoboni e l’assessore Mongatti. Per 14 ragazze e 5 ragazzi comincia in Mugello il servizio civile volontario “Porti e ponti. La biblioteca come luogo di scambio tra culture”. Lo svolgeranno per 30 ore settimanali nell’arco di 12 mesi: 17 distribuiti nelle 9 biblioteche comunali del territorio e 2 presso l’Ufficio Sviluppo Economico e Culturale dell’Unione dei Comuni. Del gruppo, i tre più giovani hanno 19 anni, i due più grandi 27 e 28 anni, con gli altri tra i 20 e 25 anni.

“Porti e ponti. La biblioteca come luogo di scambio tra culture”, progetto predisposto dall’Unione Montana dei Comuni del Mugello che nella graduatoria regionale si è attestato al 18° posto sui 102 progetti presentati, mira in particolare “ad ampliare le fasce di utenza e di educazione all’uso dei servizi presso pubblici differenziati (tra cui migranti, rifugiati, profughi) mediante specifici percorsi, trasformando la biblioteca nella risorsa di base per la conoscenza delle opportunità e delle offerte formative e culturali”.

La biblioteca, infatti, è individuata come “’luogo’ privilegiato per la costruzione di consapevolezza, di conoscenze e di strumenti per l’esercizio della cittadinanza attiva”.

Oggi il “primo giorno di scuola” per i 19 giovani che iniziano l’attività di formazione per poter poi svolgere il servizio civile. Un’esperienza che, come negli anni precedenti, li porterà a contatto con gli utenti delle biblioteche comunali, non solo per promuovere la lettura e gli altri servizi bibliotecari ma anche per ampliare la conoscenza delle opportunità formative e culturali nel territorio.

Li hanno accolti, e incoraggiati, il presidente e l’assessore alla Formazione dell’Unione dei Comuni, Paolo Omoboni e Giampiero Mongatti. Ha affermato il presidente Omoboni: “Comincia per tutti voi una bella avventura. La biblioteca è un luogo dove si coltivano conoscenza e cultura, dove le culture si incontrano, si conoscono e interagiscono. E sarà, come crediamo, un’esperienza di crescita anche per voi. Abbiamo bisogno del vostro entusiasmo – ha esortato -, mettetecela tutta!”. E l’assessore alla Formazione Mongatti ha aggiunto: “Puntiamo molto sul sistema bibliotecario, un servizio molto apprezzato, che anche voi avete conosciuto da utenti e che ora potrete conoscere da ‘dietro le quinte’. Questa per voi sarà un’opportunità per conoscere più da vicino la biblioteca e la pubblica amministrazione. Sarà un’esperienza qualificante e vi ringraziamo fin da adesso per l’impegno che ci metterete”.

Condividi

Commenta l'articolo, scrivi qui!